mercoledì 28 marzo 2012

ripresa con acciacchi...

oggi mi son svegliata con uno scoiattolo incastrato nei polmoni ed una barra dietro la schiena ad altezza sterno... dolori indicibili di un'allergia fulminante... se non la fate finita di inneggiare alle bellezze della primavera vi porto starnuti/pruriti/riniti/tosse e pure qualche sfogo cutaneo... così, tanto per gradire... 
come dedurrete da questo incipit così allegramente plumbeo di fumi da nebulizzatore; io, che il dolce risveglio della sua natura sia scoppiato come bubbone purulento la sera prima del ballo scolastico, la vivo con lo stesso gioioso splendore dell'essere la portatrice del suddetto bubbone...
ho gli occhi a fanale e l'allegria reticente... sono secchissima e disidratata, tranne che dalle narici, che sono abbondanti di muco...
va bene, la pianto perché questo bollettino medico mi sta dando quel leggero retrogusto di annichilimento della femminilità... non s'ha da fare! ...pare che sia una moribonda! e che cavolo...

abbiamo ricominciato la routine a casa PataBrivido... lui ha la ricetta dello spermigramma che fa sfoggio di sè, ma per il momento sembra refrattario a considerare la cosa "Dammi tempo" mi dice, io annuisco, e vorrei prenderlo per la collottola e portarlo personalmente a riempire quel sacrosanto barattolino... ma è un uomo e come tale vittime delle sue debolezze... proprio non riesce a prescindere dal concetto di virilità mancata... forse io che son femminuccia la faccio un po' troppo semplice... boh...
però nell'aria c'è il nervosismo, la precarietà della tranquillità, quella sensazione che un attimo "Pucci-pucci" e l'attimo dopo "Al mio via scatenate l'inferno..."  insomma non si sta particolarmente sereni... ma è una fase... io persevero nel coccolare l'ottimismo, anche se la nascita della figlia del cugino, la vicinanza delle amiche con bimbi piccoli, e le tante (troppe) pance in giro per strada, ogni tanto mi mortificano un po'... ma va bene, eh... non pensatemi reietta e depressa... solo invidia pre partum...

per mandare via i pensieri mi sto super concentrando sulla casa, sono diventata proprio una brava donnina... domenica ho affrontato il primo (temutissssssimo) cambio armadi fatto da sola... e mi sono cimentata nel primo soufflè al gorgonzola... uno spettacolo! 
oggi pomeriggio avrò il mio primo the delle 5 con ospiti, la EducAttrice con pargoletto, e la Sali&Tabacchi... per l'occasione ho anche fatto dei muffines... l'aspetto è grandioso, il gusto non lo so, perché di tutto l'impasto che pensavo di aver fatto me n'è rimasto a sufficienza per 4 (in realtà era un pochino di più ma non saremmo giunti a 5...e poi la teglia stampo muffins che mi hanno regalato è da 4, sicché...) e non volevo tastarne uno per vedere, e lasciar lì 3 monchi muffins... sarebbe stata una vergogna... comunque ho imparato che debbo riempire le formine a metà, altrimenti vengono fuori dei muffinoni... sono giganti!!! 
il weekend è stato costellato di shopping... ho ripreso un certo negativissimo ritmo, bisogna dirlo, i sabati e le domeniche mattina in famiglia mi distruggono... anche se, bisogna dirlo... che soddisfazioni!!! prometto di postare anche le foto perché voglio assolutissimamente pavoneggiarmi del mio buon gusto... 

ah si, l'altro evento che ha segnato questi giorni è che mi sono twitterizzata... così oltre a facebook ed al blog, ho trovato un nuovo esalatante modo e motivo per cazzeggiare!!! 
a causa di questi dannati social network (...ed unitamente al fatto che con leggiadria sono una Housewife di prim'ordine!) leggo sempre meno... ma non solo libri, anche le riviste! ho un accumulo spacentoso di Vanity Fair.... ed ho pure fatto l'abbonamento! 
vacca gallina... ore extra cercasi... nessuno che le venda?!

sabato 24 marzo 2012

post imbecille

volevo scrivere un post triste...
un post dove riflettevo sul nome che gli avremmo dato fosse stato un maschietto, sull'eccitazione smorzata, sul debole senso di impotenza e su quello ancor più brutto e meschino di invidia...
un post di lamentela perché non è possibile che mi si accanisca tutto contro, una lacrima lacerante figlia di un dio minore tremendamente volubile...
un post dove chiedevo al Destino di tenermi salda perché hanno assottigliato la corda sulla quale cammino...
avevo la rabbia in canna e la rassegnazione in saccoccia... poi sono arrivata sul tapis questa mattina... un sabato di solitudine come tanti, vissuti senza rumori intorno, ma con lo scalpitio delle mie dita sulla tastiera ed il passo un po' pesante a far da coro, un sabato preludio della sveglia da dare a Brivido affinché riesca a lavorare stamane e questo pomeriggio possa dedicarlo a noi, un sabato di colazione e shopping compulsivo per chiudere la bocca al grido della mia mestizia, un sabato di insofferenza perché stasera dobbiamo fare qualcosa che non ci piace fare... un sabato di finta allegrezza perché se scopri il velo di sorrisetti trovi l'incomprensione per l'ennesimo bastone tra le ruote, che cerchi malamente di celare, sperando nessuno se ne accorga e faccia domande... ma non era un sabato di solitudine preludio di tante cose questo... c'era il Paparotto Gigiotto... che con quel suo modo goffo di star vicino quando non sa che dire ti snocciola la realtà vera e ti da la scossa...
Brivido potrebbe essere sterile...
ed ha un polimorfismo, che unito al mio tracciato DNA potrebbe portare alla nascita di una creatura non sana...
è tutto un condizionale, perché prima di parlare debbono essere fatti accertamenti, ma a noi due scaraventa l'inferno addosso... perché il problema ero/sono solo io... non lui... invece... inizialmente l'amaro boccone da trangugiare e poi il tentativo di sminuire... sapevamo non sarebbe stata una cosa semplice, sapevamo ci sarebbero state traversie dalle quali non farsi gambizzare, quindi finché è non è il 90esimo minuto la partita non è finita...
ce lo diciamo per non farci stare troppo vicendevolmente male... lo vedo stanco, gli chiedo se proprio vuol  farlo lo spermigramma, se non preferisce smettere qui e adesso, ora che la lama è ancora in superficie e non si rischia di lacerare organi vitali... dice che non vuole smettere, che ce la farà...
fingiamo una non tensione, un'arrischiata serenità... ma poi quando vedo Jn e la SuperMamma proprio non mi riesce di essere ottimista e positiva, e, per un attimo lungo un giorno, credo che non ce la faremo...
mi sento un po' più forte dopo un venerdì sera tranquillo, dove ci mangiamo un gelato in compagnia di persone che ci amano e che amiamo, che non sanno (in realtà Jn sa tutto... forse anche RocketMan...) e che ridono e ci coinvolgono... Brivido ride di gusto... io leggo poca finzione, nulla oserei dire, e mi rassereno...
e stamane la svolta... sono qui... sul tapis il computer aperto sul post bianco, ed entra Paparotto Gigiotto, ci gira intorno, mi chiede due "cosine" che poco importano ad entrambi, e poi mi dice che sa, che la SuperMamma gli ha detto... e mi dice: "...cazzo fino a ieri era tutto bello, ed oggi è tutto brutto?! con CALMA!!! ci deve essere almeno un imbecille che crede anche se sembra impensabile farlo... beh, noi saremo quegli imbecilli!"
poi se ne è andato via e ha lasciato me a scrivere... non un post triste, un post imbecille!
un post che spera, crede e si fa operare d'urgenza al crociato, perché la mazzata avrà anche fracassato il ginocchio, ma mica gli ha strappato la gamba... e allora VIA! si parte...
...c'è chi dice che più si è in alto e più fatica si è fatta più il panorama è bello...
...beh se ce la faccio metto al mondo un micro modello di Calvin Klein...

venerdì 23 marzo 2012

tesa?! tesissssssima!!!

...la priavera  arrivata inequivocabilmente, ed io penso a tutti quei beoti che ne godono e sembrano i satiri della "Notte di mezza estate" di Shakespeare che si fanno le allegre danze con le muse non pensando alla loro stoltaggine... se non piove e non c'è quel freschino frizzantino ora, significa che ci fottiamo l'estate... è scontato! ma no, balliamo al ritmo di Ai se tu pego, e le altre peggio canzoni... che è meglio!
vena polemica a parte mi sento una brava figliola...
ho fatto una sorpresa a Paparotto Gigiotto, che stà vivendo un periodo un po' duretto... gli affari non vanno benissimo, il calcio l'ha deluso ed ora si aggira con stanchezza nei meandri della sua vita... fa tenerezza... mi mette tristezza vedere un fiero leone accasciato su se stesso...
allora prendo armi e bagagli e me ne vado a far colazione da loro... non avviso nessuno e gli piombo in casa allegramente... tutti dormono!
io faccio anche un discreto rumorastro, ma è la tosse a svegliarli... il mio marchio di fabbrica d'altronde!
Paparotto Gigiotto sente particolarmente la mia mancanza al mattino, mentre facevamo colazione insieme... il che è abbastanza strano, perché dire che "facevamo colazione insieme" non è verità... io mangiavo le mie 4 fette biscottate trangugiando cappuccino, e leggendo la rivista di turno, mentre lui preparava il suo tost e si apriva il suo kiwi... nessuna ciarliera disquisizione, niente di niente...  ma lui sente la mia mancanza... mah...
vedo che è felice di vedermi, e me lo confermerà la SuperMamma, non parliamo, ma io mi rendo conto che neanche riesco a leggere la rivista... sono un pochino emozionata... ci godiamo quel momento nostro!
...non mi manca la mia vecchia casa, però lasciarmi coccolare dalla "Vecchia Vita" fa allegria!

oggi è un very important day...
andiamo a parlare con la genetista e sapremo i risultati delle analisi di Brivido... ore 14 ora X...
sono tesissima... oggi mi sento un po' in aria, tipo mancamenti e simili, ma credo sia tutto da attribuire alla tensione e a grandi piccole cose che mi passano pesantemente nella testa, macigni che difficilmente digerisco... tutta questa cosa ha un peso specifico superiore di quello che non pensassi, e debbo dire che voglio sapere! ma ora calma Patalice, non t'aggità che non serve... voi incrociate le dita per me che sono tesa tesisssssssima...

ricambiando argomento, così da togliermelo dalla testolina almeno per una trentina di secondi, il mio bonsai ci stà lasciando le penne poverino... quell'allegro alberello sta perdendo le foglie come un fossennato... ed io sono abbastanza abbasttuta. seguendo il consiglio di un esperto fiorista l'ho immerso nell'acqua così da tenere la terra umida (credo di aver applicato al bonsai il concetto cactus e di averlo disidratato allucinantemente... ) e con lo sbroffino ho inumidito le foglie, ed oggi se ne sta fuori dalla finestra a prendere l'aria... speriamo si ripigli poverino!!!
...l'ho sempre detto che a me le piante non piacciono! ecchecavolo!!!
 nel frattempo ho preso una micro piantina di salvia... andrà al Creatore anche quelle?! mah...

programma dell'incombente weekend...
sabato sera cena a casa di Brivido per il compleanno della sua "Adoratissssssima" mammina... le abbiamo regalato un set di piatti per la pizza che non so come ne perché ho messo in lista nozze... sono terribili! veramente! il pomeriggio non so se faremo qualcosa... c'è il Brescia che gioca in casa, e mio marito col cavolo che vorrà perderselo... vorrà dire che troverò qualcosa da fare, qualche incontro da organizzare magari... la sfilza di persone che vuol venire a vedere me e la casa sono parimenti a quella appollaiata davanti alla Sacra Sindone, sicché...
domenica nun lo saccio... ma prevedo un pomeriggio di "scarico", le pulizie le ho fatte bene/bene ieri e forse regge ancora qualche giorno... e se fosse una bella giornata scorrazzerò per una bella passeggiatonza con la SuperMamma... tanto Brivido va a giocare... sperando non perda, così almeno non avrà il muso lungo da weekend fino alla domenica successiva!

dopo queste perle di delizia, vi lascio, (ancora tesa tesissima, lo ammeto...) e me ne vado a spiare voi...


lunedì 19 marzo 2012

ciarlando del weekend...

...ci sono quelle sere (venerdì) in cui le voglie sono poche semplici e assolutamente V.M...
il dramma è quando Brivido non ha la mia stessa visione delle cose e si crogiola sul divano inebetito dalla stanchezza post allenamento, accumulata a quella stressata della settimana lavorativa... e tu che sognavi Gelato schifettoso ed il dvd di Rapunzel appena preso, hai dovuto ripiegare solennemente su sky (che Dio l'abbia in gloria!) e farti una pippa mentale tra i morti di Grissom e episodi vecchi come il cucco di Carrie & co.
...che il V.M. fosse Vietato ai Maggiorenni avrei dovuto scriverlo prima che le vostre sporche immaginazioni ormonali prendessero la tangente...

la vita matrimoniale non ha scintillio...
non quello della mondanità, ma per una che di secondo nome fa Nonna Papera, che si sveglia all'alba ed ha abitudini così dure a morire, non si potrebbe chiedere di meglio... insomma sono nata per far la moglie e manco lo sapevo!

Abbiamo deciso di festeggiare la "Festa del papà" addirittura sabato a pranzo, altrimenti saremmo andati alle calende greche, e già lo sapevamo di nostro che ci sarebbero stati drammi esistenziali... purtroppo tra andropausa e menopausa, io e Jn stiamo soffrendo alquanto... lei a casa, io sul lavoro... abbiamo il nostro bel da fare, comunque il pranzo è andato bene, è venuto anche Brivido con noi, ed è stato un pranzetto coi fiocchi (viva la tartare ed il tortino col cuore molliccioso al cioccolato!)... sabato sera poi siamo stati a cena coi cugini di Brivido e debbo dire che la serata è passata abbastanza piacevolmente (esclusa parentesi gelida con la sorella), anche se sempre meno sento di avere cose in comune con quella sua parte di vita... ma tutti tranquilli, me ne sono fatta ben bene una ragione... 

Domenica mattina giretto d'ordinanza e colazione con le mie donnine, a seguire (con la voglia che mi scappava da tutte le parti) partita scandalosa di Brivido che è ormai perdutamente depresso per la situazione pietosa in cui verte la sua squadra... meno male che la sera avevamo l'aperitivo inaugurale per la casetta della mia amica/collega Annina, eravamo io e Brivido, Olly e Andre, e la SvampAle con fidanzato e prole... serata piacevolissima... ed oggi è lunedì, ho appena saputo di avere ottime analisi, ed a giorni arriveranno i risultati di Brivido e dei suoi approfondimenti genetici... io vivo ancora con la mia amonorrea, che ormai dura da un anno e mezzo, ma spero la gravidanza sia un traguardo a breve avvicinabile!
...cose per la prima volta vissute in questo weekend...
- la bimba della SvampAle che mi vomita sui leggins...
- un mio maglione reso lillipuziano dalla lavatrice cattiva...
- io che mi addormento sulla pancia di Brivido mentre guardiamo "Will Hunting" su sky...
- la decisione che "meglio" è possibile...

venerdì 16 marzo 2012

essere o non essere...

...che quando sei incazzata e ti dicono "tranquilla" ti esce il fumo da naso orecchie e pori dilatati...
come cacchio faccio a star tranquilla se me le stai facendo ampoliamente girare?! che poi il mio fioretto pasquale era quello di essere un po' più calma e riflessiva, di scattare meno e di non accapigliarmi per tutto, cercando di vivere la vita un po' più sciallatamente... risultati tremendamente insufficenti a dirla tutta... mi incazzo come una iena ridens con tutti e non ce l'ho fatta... se da lassù mi osservano ben benino non potranno che essere delusi da me... però ci metto dell'impegno...ma non abbastanza... non dovrei essere così... così come? così "io"... va bene fuori, anzi così come sono io va benissimo, è il mio miglior pregio, ma dentro le mura di dove lavoro non è male, è malissimo... e ti saltano le certezze... perché è vero, non ti sei impegnata abbastanza... ma quando è abbastanza? quando esci dal tuo corpo per indossare la pelle di un altro diventa abbastanza così? quando rinunci ad essere felici ed accetti la latitanza di personalità per la nobile causa di salvaguardare la tua attività... lì sarà abbastanza? perché io mi metto in gioco a questo punto... lo prometto... mi ci metto a diventare quell'abbastanza, che non sarà più quell'io, ma almeno, forse...

la raffigurazione di noi stessi delle volte passa attraverso il rumore dei nostri modi di essere, ma hanno suoni sgraziati, il mio almeno ha la stessa nota soave del gabbiano della sirenetta... la sospensione di me è un rischio che ho deciso di prendermi... avrei potuto dire "fanculo" ma guardo gli occhi stanchi e disillusi di chi ha cercato di creare un futuro solido per me, e mi parrebbe di strappar loro i bulbi e giocarci come un circense... e questo è troppo anche per me...

abbastanza...
devo essere abbastanza...

abbasso io...
evviva abbastanza...

...così con lettere minuscole, che essere così forse neppure metita la letterona che gorgoglia!

mercoledì 14 marzo 2012

ah... chi dice donna... !!!!

le donne sono creature strane che mi portano a pensare che aver inventato una festa apposita per loro, non sia un atto di maschilismo sfrenato, ma un riguardoso tributo ad una specie che va protetta... ma non (solo) per la sua straordinaria capacità d'essere speciale, ma altresì per l'incapacità a volte troppo forzata, d'essere normale!
vivo circondata da vagine, il chè, per mia natura eterosessuale, non è una cosa che mi piaccia poi cosi tanto, ma tant'è... tutte noi abbiamo bisogno di una spalla rosa su cui piangere latte versato/da versare/che si verserà... comunque amiche amiche non posso dire di non averne, ma non sono sollazzata (!?) solo dalla loro presenza... ci sono le colleghe/le clienti/le conoscenti... innumerevoli... piene zeppe di menate che solo ad ascoltarle, se io fossi Brooke dire: "Embè mi son fatta il figlio di mio marito (recidivamente) su un'isola deserta in preda a bacche allucinogene... ma tu hai presente come stai messa?!"
l'argomento pregnante è l'ammmore... ah, stupido e viscerale amore che tutto movi e nulla lasci al caso... la realtà è che gestirti non è semplice, ma le donne che frequento, spesse volte lo fanno male... ma male... ma talmente male che ci sarebbe da invocare il Dottor Stranamore, pace all'anima sua...

tutto comincia da quella che ha SOLO relazioni con uomini sposati... e con prole che io dico, ma Vacca Gallina ma vedi di darti una bella registrata... e poi non passare le feste da sola con la goccia al naso e la filmografia completa di Julia Roberts a farti compagnia, perché giusto quella non ha una famiglia o un compagno che sopperiscano, lamentandoti di non avere ferie o natali che tengano, perché se ti scavi la fossa è lì che vai a finire...e per diana!

poi c'è quella che ha zoccoleggiato fino all'inverosimile, e ad un'età poco proponibile, trova il famoso "Cheese Boy" (sul quale faremo post apposito, giuro!) che prima malcaga e non accetta, anzi scoraggia e tiene a distanza, e poi scopre che lo Ama con la "A" maiuscola... si strugge per lui, diventa una vedova triste con la lacrima facile, e dimentica tutti quegli uccelli che l'hanno fatta primavera...

non manca quella dalla storia famigliare disastrosa... il matrimonio dei genitori che si è fottuto da tempi immemori, con 4 frutti dell'ammmore venusiani ed uno di marte, ma tutti che si coalizzano con la povera madre (cornuta e marziata!), la quale alla maggiore età dell'ultimo pargolo se ne va di casa perché esacerbata dalla sua condizione repressa... vien da sè che il Padre/Orco abbia lasciato indelebili tracce nelle vite delle figliole, e mentre tutte si sposano alla rinfusa il più velocemente possibile, la nostra soggetto se ne va nel mondo con il desiderio ardentissimo di mettere la fede al dito e di stringere tra le braccia un pargolo, buttandosi in relazioni con gameti dalle storie difficili, legati da vincoli pesantissimi con le ex, o dal carattere introversissimo e reticente...

ci si ritrova anche a fare i conti con quella che vive una relazione con un "ragazzino" ma vorrebbe un "uomo", ma quando poi incontra l'uomo non molla subito il ragazzino, nonostante con l'uomo stia moooolto meglio che col ragazzino, perché in ballo ci sono un sacco di questioni... gli amici (del ragazzino) le vacanze prenotate (con il ragazzino) le famiglie conosciute (tra lei e il ragazzino)... però non disdegna la clandestinità con l'uomo che la fa sentire donna... però non le piace tenere il piede in due scarpe e vive male... però potrebbe raccontarle a qualcun altro le sue cagate!

e poi ci si ritrova a sbirciar telefoni e a vedere che anche la più innamorata cela dei piccoli segreti, e ti aspettavi che te lo raccontasse, ma si sa, parla solo chi fondamentalente a da dirti cose che alla fine ti interessano relativamente... eh va beh...

...c'è però quella che, alle 4, quando tornerà a casa troverà la sala/cucina in disordine, perché per mangiare 2 brioches e bere un succo c'è bisogno della Guerra Punica, che speriamo non trovi la casa aperta anche se il rischio c'è perché c'è chi questo vizio ce l'ha, che avrà da rassettare il bagno pulito stamattina presto presto perché dal rumore del russare notturno si intuisce che al risveglio una doccia ci sarebbe proprio stata, che dovrà rifare il letto e solo allora potrà lavarsi i capelli (anzi no prima li laverà poi riassetterà il bagno altrimenti è deficente!) ma che sarà felice di fare quello... perché ha scelto di stare con una persona che la fa sentire una regina, e non è così masochista da essersi scelta un marito solo per soffrire un po' di più...

lunedì 12 marzo 2012

tra moglie e marito...

ci sono coppie che dopo vent'anni di matrimonio asseriscono all'unisono una sola certezza... per quanto si bisticci la sera si va a dormire con un bacio, mai arrabbiati l'un con l'altro, sempre avendo risolto tutto... 
beh, non so chi essi siano, ma so che a me, dopo un mese di matrimonio, è già capitato di andare a dormire con reciproca pippa! 
ieri sera nostro mesiversario, siamo andati a nanna salutandoci appena... e stamane un breve "ciao" e nulla più... motivazione? mio marito è schizzato... abbiamo fatto la nostra prima cena con ospiti, a me sarebbe piaciuto avere altre persone, ma il destino ha voluto fossero 2 compagni di squadra di Brivido con le rispettive morose... alla fine si son dimostrate meno odiosette del solito, io ho preparato torte salate, pizza e pizzoccheri con le patate, e tutti hanno mangiato a volontà complimentandosi con la cuoca (...eh eh eh modestamente...) solo che Brivido aveva le balle girate perché non eravamo andati fuori solo io e lui, e poi mi ha sporcato tutta la tovaglia che avevo appena messo per improvvisarsi barman, e poi bel bello, andatesene gli amici si è messo sul divano proclamando stanchezza cosmica... e vi lascio immaginare CHI dopo aver passato mezza giornata a spadellare, ha dovuto ANCHE mettere in ordine tutta la cucina... grrrrrr... 

la vita matrimoniale è piuttosto spassosa... beh ho un sacco di momenti di solitudine ma non mi spiacciono, ho cambiato gli orari della palestra per poter star dietro a tutto, il sabato a pranzo è regola che si vada dai miei a mangiare... le mattine di sabato e domenica son dedicate alla colazione in famiglia, perché il sabato mattina Brivido lavora e la domenica va a giocare... il mercoledì sera l'ho tenuto prenotatissimo per me e Jn, che è costretta a sorbirsi rotolo e cinema... e con gli amici-ci c'è l'aperitivo di domenica sera e poi una serata nella settimana e una nel weekend... direi che tutto sommato siamo organizzati piuttosto bene... ho ancora un certo equilibrio per tutto insomma! 

la notizia rilevante della settimana è che vendo la mia Puffetta... ebbene si, con due auto di Brivido, aggiungere anche la mia sarebbe stato veramente un po' troppo... così, con mio sommo dispiacere, io vendo la mia per usare la sua... mi spiace, io e quella bimba azzurra ne abbiamo fatte di cose... ma va beh, prometto solennemente di spendere tutto il ricavato in futilità e shopping... lei avrebbe voluto così! 

...a proposito di shopping mi sono innamorata perdutamente della nuova Falabella rosso laccato... un peccato che vorrei ardentemente compiere... per il momento viaggio di cautela, ma non so quanto reggerò conoscendomi! 

altri racconti non ce ne sono, se non che ho impegni per i prossimi fine settimana, manco fossi la regina Elisabetta... però tengo duro, reggo con eleganza assoluta ed oggi Brivido va a fare gli esami circospettivi... continuiamo con il "cross the fingers" sperando funzioni...

venerdì 9 marzo 2012

cross the fingers & belive in you

...il marasma da Festa della Donna ha ancora qualche strascico, ma per lo più è passato, e subentra questo marzo un po' primavera in anticipo un po' inverno in ritardo... teorizzandolo come quelli bravi, tosse/raffreddore/catarro... che non son begli argomenti ma son verità elettive ed effettive!
la Patalice, da brava paziente qual'è, ha fatto la spirometria e si attendono i risultati delle analisi del sangue... per il momento tutto è stabile e stazionario ma per precauzione vorrei uno strizzatette o strizza gioielli di famiglia scaramantico... ringraziamo il Signore per cotanto splendore comunque!
Brivido ha ritirato gli esiti degli esami sul DNA, fatti per vedere qual'è la sua posizione genetica nei confronti di un possibile figlio... e debbo dire che come inizio siamo sollevati, le mutazioni più gravi e frequenti sono escluse... ora rimane da vedere come sono quelle piccole e meno note... ma sono fiduciosa! il ciclo ancora non è tornato a bussare al mio basso ventre, e ciò non è certo cosa buona e giusta, tuttavia non perdo la speranza che la Cosa Bella accada, quindi CROSS THE FINGERS FOR ME!!!

per il resto debbo dire che il menage matrimoniale è una dimensione che mi si confà estremamente bene... godo di uno status pro che mai mi sarei aspettata di raggiungere... e la cosa pazzesca è che tutte le mie priorità si sono rovesciate, per cambiare ineluttabilmente... volevo essere imprenditrice, andare a vivere da sola più avanti... ma con calma estrema... godermi un po' di "dolce vita" cazzeggiando amabilmente con i miei amici del cuore... mi vedevo single forse si o forse no... sicuramente senza cani o bambini o fede all'anulare! laureata, magari plurilaureata dedita alla scrittura del grande romanzo italiano... ma solo poi, dopo essermi affermata lavorativamente parlando! mai uno straccio in mano, signore delle pulizie sguinzagliate a destra e a manca... una delizia di piccola arpia dalle palle d'acciaio... io la protagonista del palcoscenico, decisa a non dividere la scena manco con un antagonista piccino picciò! 
...e poi arriva lui... e con lui la maturità che va in senso contrario rispetto a quello dove i miei binari mi portavano... ora mi rimiro l'oro al dito e mi sento leggera, preda dlla voglia di diventare mamma e stringere un figlio nostro tra le braccia... non mi importa più lavorare a spada tratta e diventare imprenditrice rampante, voglio essere felice, realizzarmi nel mio piccolo... con il mestolo in mano e l'aspirapolvere che gira per la stanza... voglio che mio marito diventi qualcuno, perché esserlo per lui ha valenza, lo fa essere felice e a me la sua felicità importa... e se poi dovesse avvenire so che il rendiconto economico rendere Patalice un'arricchitella borghesuccia e ciò mi eletrizza perchè la mia essenza snob non si è spostata di un centimetro... voglio ancora laurearmi, scrivere... lasciare traccia di me con il mio mac sotto le dita, ma al contempo voglio andare a far colazione con la SuperMamma al mattino, giretto al mercato con il Pupolo e poi via a pranzo con la zia Jn, in attesa che arrivi la sera e torni a casa Brivido... nel frattempo avrò stirato, sarò andata in palestra, avrò finito di leggere l'ennesimo libro e mangiato un gelato enorme con mio figlio... ecco questa è l'essenza del binario... pregate per me oppure credete e basta, perch se ce la faccio vuol dire che sono una che sì, sul palco non ci sale, ma senza la quale il tendone non si sarebbe aperto, e neppure un biglietto sarebbe stato venduto!

giovedì 8 marzo 2012

8 marzo... anche in casa Patalice

mie belle donzelle che escono solo QUEL giorno, e miei bei smandrapponi che uscite appositamente QUEL giorno, festeggiate in grande e alla grande perché anche quest'anno l'8 marzo è giunto in tutto il suo fulgido splendore, pronto a dar bello sfoggio di sè!  ...e per coloro i quali, con pudore virginale, mai si sono approcciati allo sfolgorante scintillio di uno strip casareccio, o non si sono ammazzati di languidi Cosmopolitan, per una notte, ed una notte sola, ecco questo è l'appuntamento all'olezzo di mimosa che tutti stavamo aspettando!
...prese in giro a parte e femminismo come fiero vessillo, io la FESTA della DONNA non la festeggio quest'anno, come da sempre non faccio... ma sebbene il mio sia un rifiuto concreto e con le contropalle, mi sta comunque attaccata ai maroni e non si schioda! si, perché lavorando in un club dove coesistono centro estetico e palestra, è scontato che la si debba celebrare con tutti gli onori... gli oneri alla sottoscritta! ...che giovedì sarà investita di auguri irrichiesti, e magari scapperà anche qualche rametto dalle palline gialle... detesto!!! per non parlare dell'indispensabile enunciare di eventi ed eventucoli a susseguirsi... pure facebook sembra aver preso l'itterizia, e che diamine!
di contro io ho "festeggiato" (moooolto per modo di dire...) ieri, in compagnia di Jn... il nostro mercoledì pinkeggiante è perenne, e spero regola... prima rotolo gustoso, poi cinemino "Quasi Amici" parecchio bello! 
...e mentre stasera tutti si discerneranno nella peggior versione di loro stessi, io, molto probabilmente, preparerò la cena a Brivido e poi me ne starò sul divano a leggere un libro... giusto per anticonvenzionalità con questa festa color limone! ...il tutto comunque a tema, dato che Brivido mi ha allegramaente omaggiato con tulipani e torta mimosa per una pausa pranzo dolcissssssima... questo dolce meraviglioso è forse l'unico buon motivo per festeggiare canonicamente!

a voi tutte, sorelline coinquiline un augurio dal cuore, quello di essere sempre voi stesse! di cercare/ricercare il meglio, la condizione idilliaca per voi stesse e per le vostre esistenze...

lunedì 5 marzo 2012

...di spesa e dintorni...

...da quando sono casalinga part time, mi sono resa conto di quanto la mia visione delle cose fosse malsana... prendete la spesa... a me piaceva fare la spesa per la famiglia Patalice... senza troppo sbattimento me la giravo per le corsie attingendo a piene mani con soddisfazione... ora mi rendo conto che la spesa ha un suo peso... e non parlo ne di quello dei nuovi sacchetti "ecologici" (che salveranno pure l'ambiente, ma non valgono un fico secco! e le borsine "toghe" le scordo sempre a casa, sicchè...) gremiti di roba, ne della spendacciata di cattiveria che mi tocca ogni volta che varco la sognia di Simply/Conad/Rossetto/Auchan... il peso consiste nel trattare la spesa, e l'ora a lei dedicata con un rispetto degno di solennità... innanzitutto scegliere il loco in cui fare la spesa è già un passo non da poco, l'errore potrebbe essere fatale e quindi si impara ad aguzzare la vista... indi scopro che: all'Auchan c'è più varietà di prodotti, sopratutto del biologico/immangiabile, che ringalluzzisce me e schifa Brivido, tuttavia costa di più e ha meno offerte... il Rossetto l'ultimo mercoledì del mese applica il 5% di sconto su tutta la spesa, ma è il meno da me frequentato, quindi ci metto il triplo del tempo perché non trovo le cose al primo colpo! la Simply ce l'ho appiccicata a casa, ma è poco conveniente e c'è poca varietà... la Conad fa un sacco di offerte ed i loro prodotti son buoni buoni, ma la varietà è un po' limitata... insomma ce n'è di che pensare... e poi bisogna andarci all'ora giusta, perché se no ci si passano altro che le ore... io ho imparato che appena dopo la pausa pranzo è un orario da scegliere, perché c'è poca gente, le casalinghe che guardano la De Filippi, le donne che lavorano al lavoro, le zie Maria che fanno la pennica, tutti gli elementi concordano nel farmi dire che SI le lancette puntate in quel lasso son quelle del carrello... altro elemento imprescindibile, la compagnia! andar da soli è ragionevolmente da preferirsi... Brivido è peggio dei bambini... mette nel carrello la qualunque, e se io tolgo la roba, lui la rimette... un circolo vizioso viziato! la SuperMamma è lenta come la fame... si ferma in ogni anfratto, anche in quelli che neppure le cassiere pensavano di avere... e non ha dimistichezza nella scelta rapida, così ciò che si potrebbe fare in un quarto d'ora si dilata... e NON POCO! Jn la debbo testare... non so... per finire direi che scegliere la cassa giusta farà della spesa una bella esperienza oppure no... ci sono cassiere nate per far saltare i nervi... cassiere che consapevolmente scelgono un andazzo a 2 all'ora per mettere alla prova la vostra resistenza... mai cedere e cambiare cassa!  neppure nelle situazioni che paiono essere disperate, perché a quel punto si verificherà il terrificante RINCULO! appena sposterete il sacco di patate da un rullo all'altro, immediatamente la cassiera avrà un attacco di sviluppina e vincerà il record del mondo di batticassa! è risaputo! eviterei anche la cassiera che fa domande, quella che si impiccia... quella che vuol darvi la ricetta per disossare il pollo, anche se voi prendete i petti già filettati... un po' di sana diffidenza da cassiera ci vuole! 
ci sono insidie nella vita domestica che non immaginavo... e che mi fanno veleggiare con inquieta belligeranza tra i meandri di tessere pro sconto e offerte speciali... però è una galassia che mi piace... e sebbene nn sia ancora brava brava, mi do un sacco da fare... e mi sento leggera....

giovedì 1 marzo 2012

in mia presenza si è scatenato l'inferno... ed io che mi stavo pure sposndo!

...ero talmente felice e contenta, avevo talmente la testa sulle nuvole, gioivo al punto tale del mio giorno, che proprio non mi sono minimamente resa conto che intorno a me, il MATRIMONIO DEL SECOLO portava cose buone e giuste... gossip a dismisura... tutti alle spalle della sposa... brutta gente...

il mio testimone, nonché amico del cuore Menny, si è limonato la Tatuata... una Tatuata particolarmente "rampante" con mise accattivante (per non dire un "pochetto" esagerata per un mariage...) e mano lunga... ma fa amicizia con la mia amica Spaziale Maestra... un'amicizia mooooolto approfondita in questi giorni, al punto tale che, nonostante lei sia fidanzata (con un benemerito imbecille di prima categoria!), inizia una frequentazione tra i due!

il mio altro testimone, ancor più amico del cuore Olly, si diverte come un pazzo dannato, ballando/bevendo e malcagando la maliardi collega/amica Micky... la quale era bellissima e pronta "all'uso", ma le è stato preferito il trenino... a più e più riprese.!

la buona cara vecchia Gaton, non ha smentito se stessa, e, nonostante la sala fosse gremita di compagni di squadra del suo QUASI marito, ce l'ha comunque fatta a limonare in bagno con un uomo misterioso... del quale ad oggi non abbiamo ancora ben in testa il nome...

la mia amica di infanzia EducAttrice ha partorito... non al ricevimento, e neppure in chiesa, ma qualche ora più tardi... ed io sono zia del primo pisellino... Pietrino... un amore di bambino (che io ho vosto solo dopo, dato che nel trambusto partii per Abu Dhabi...)

il Ragazzo Triste del Calcio, non era poi tanto triste, ed abbiamo scoperto (questo dopo esser stato al mio matrimonio, il ché è un po' bizzarro, ma se non c'è bizzarria non è cosa mia...) di essere molto più amici di quanto non si potesse pensare... averlo alle nozze è stato un piacere con la "P" maiuscola!

la mia famiglia da parte di Paparotto Gigiotto non si è smentita... se ne sono andati poco dopo il taglio della torta senza salutarmi e senza neppure aver ricevuto la bomboniera... vah che è gente veramente improbabile!!!
...non che quella di Brivido sia meglio... i suoi genitori se ne sono andati prima che i festeggiamenti finissero, e il parentado non è mai venuto al buffet dei dolci... e ora si lamenta pure che ancora non siamo andati a trovarli... saaaaaanta pazienza!!!!

insomma ce la siamo spassata mica male... ed io e Brivido forse siamo quelli che se la son spassata meno... viste le altre attività curriculari! ;-)

...io però ho meno tette decisamente!
in quel del nostro quotidiano le cose non son cambiate molto... se togliamo il fatto che il Paparotto Gigiotto è stato esonerato dalla sua squadra, quindi è SEMPRE al lavoro (francesismo per dire che mi è sempre in mezzo ai maroni!!!!), ho da gestire un amicicio che vede il mondo con spesse lenti rosa shokking , e al momento sembra pesare 8 grammi, e io debbo districarmi tra casa/lavoro/marito/amici/famiglia... chiamatemi Wonder, sarò la vostra Pata!

...sappiate la mia...

Una ragazza che segue il blog mi ha mandato una mail. Non succede spesso, ma quando succede mi sento fica. Cioè, non so se sarà capita...