mercoledì 30 maggio 2012

...tremarella da terremoto... utile?

...la cotoletta è e sarà sempre una delle cose che preferisco mangiare...
penso che se fossi destinata a morte certa e mi dessero la possibilità di banchettare un'ultima volta, senza dubbio la cotoletta farebbe bello sfoggio di sè sulla tavolata...
se poi te la godi nella metropoli meneghina, con il traffico di corso Buenos Aires a fare da colonna sonora al tuo pranzo con Paparotto Gigiotto, allora il sapore raggiunge quello dell'ambrosia e tu ti senti un po' divina...ieri in mattinata siamo stati a Milano per lavoro, e poi mi ha portato a fare 4 passi per la città, e mi ha anche regalato una maglietta carinissima... e la giornata ha perso quell'impronta tenebrosa che ha assunto dalle 9,00 del mattino... si perché sotto i piedi miei e di gran parte del nord d'Italia, la terra non la finisce più di tremare, ed oggi c'è stato l'ennesimo squarcio al quale abbiamo assistito come impotenti spettatori...ed anche se io queste scosse le ho percepite appena (per fortuna!) inizia a montarmi il senso di precarietà pesantissimissima... ma nonostante la mia paura della paura, non voglio farmi prendere troppo dal panico... quindi facciamo che stacco il cervello e vado ai pensieri del periodo...

sento lontana la SuperMamma.
non c'è spiegazione se non una miriade di minuscoli esempi che raccontati a chi non li ha vissuti non dicono niente di particolare, ma a me dicono "lontano", anzi lo urlano a gran voce...
mi sento un po' persa dentro la solitudine che corrisponde a tutto questo allontanarsi... ma non la so gestire, quindi taccio e divento vagamente indigesta... e non gestisco... subisco... molto malvolentieri.

ho finalmente festeggiato il compleanno con gli amici dei quali mi interessa.
è stato bello.
abbiamo mangiato un gelato, abbiamo riso, abbiamo chiacchierato, abbiamo trascorso un bel pomeriggio tra panna montata e pacchetti regalo, mi sono sentita amata, e l'amore è stato piacevole e disinteressata... però non ho preso l'affogato al cioccolato, perché sono partita volendo fin da subito fragole e gelato al limone, ma vederlo mangiare ad uno dei miei invitati ha scatenato una voglia pazzesca, e mi sono pentita della scelta... questo a parte è stato veramente un super pomeriggio!
...ho anche ricevuto altri regali, ma di quelli farò man bassa in un gioioso post ricco di fiocchi e carta che fa un delizioso rumore accompagnato da bigliettini...

abbiamo bevuto un caffè con un amico di Brivido.
parte con la sua fidanzata per due mesi a Boston... lei lavora in una multinazionale, e sta aspettando la risposta di una casa editrice che ha in mano un suo scritto... avere di riflesso così vicina una persona che è riuscita a portare a termine un sogno che ho da anni e che non riesco a rendere realtà fa dannatamente strano... così mi sono messa a ridisegnare le priorità...

da quando sono sposata, ma forse dovrei dire da quando conosco Brivido, ho legato le mie priorità a noi... 
al nostro futuro, ad un domani che disegnasse la nostra famiglia: un fagottino frignante che spezza il silenzio della notte, frutto dell'amore che si realizza, e di una gravidanza pesante ma riuscita... un trasloco in una casa più grande che fungesse da nido con lo spazio necessario a far volare gli uccellini... un "licenziamento" dalla reception dei miei, per ritrovarmi ad essere mamma e moglie a tempo pieno ed indeterminato...

...tutto quanto verso una proiezione che in questi tempi mi ha legata a sensazioni contrastate, tra lo sconforto più totale, l'assenza di pensiero positivo, la speranza quasi viscerale, la preghiera a tratti santificante e sopratutto la suprema alternanza di queste cose... beh mò basta! 

ora si torna con la testa concentrata sulla protagonista... IO! 
progetti nuovi di pacca e fattibili...

1- scrivere un libro
2- laurearmi
3- fare la maratona di New York nel novembre 2013

ecco fatto!
ora lavoro per queste tre priorità!

...certo, se scappa che rimango incinta nel frattempo, mando tutto affanculo... 

sabato 26 maggio 2012

anima in plexiglasssssss

la mission vuol essere quella di un bel dimagrimento da parte della mia dolce metà, che da quando siamo convolati a giuste nozze ha messo su un bel 6/7 chiletti santi... che io mi domando e dico, ma perché invece di mangiare di meno non si muove di più?!
...cavoli è diventato un tutt'uno con l'Haribo, invece di un uomo dovrebbe essere un orsetto gommoso!


invece quella messa in croce sono io, rea di cucinar leccornie!
... dovrò andare di sogliole e insalatina e mettere freno alla mia natura di cuoca creativa, rimpinzaa da puntate e puntate di "Hell's Kitchen" e "Master Chef" ... che palle! e poi non si dice che "uomo di panza uomo di sostanza"!? porca vacca... comunque avendolo solennemente promesso ad una prominente pancetta che mi guardava da dietro una camicia, vagamente tesa all'altezza della stessa, mercoledì Esselungheggiando ho fatto incetta di ricotta/bresaola/pettodipollo/cavolfiore/trota/fettedipaneintegrale eccetera eccetera eccetera! e lui, per tutta risposta, stamattina ha fatto colazione con succo e bis di girella al cioccolato, rinunciando a spremuta e toast... diciamocelo, partita persa anzitempo!


inizia l'ultimo weekend maggioso... è stato un mese di pioggia, che a quanto sotiene il meteo non lascerà nulla di buono neppure a questi gioviali ultimi giorni, la cosa mi indispone perché domenica ho organizzato la mia festa di compleanno, che doveva essere un "Ice cream Party" nel giardino davanti a casa mia, ma che ha cambiato natura diventando una merenda aperitivosa in un noto bar... che cosa normalosa, ed io che volevo una cosa da fuochi d'artifico... eh va beh... d'altra parte prendersela con una primavera tanto volubile è pressoché inutile... 


sempre a proposito di incertezza, stasera sarebbe in programma di andare tutti quanti agli "Wind Music Award", ma per colpa di questo clima che non sa che combinare, non si sa che fare... ci hanno detto che trovare i biglietti anche all'ultimo minuto è fattibile, quindi abbiamo venduto quelli precedentemente acquistati (con somma botta di culo!) e vedremo come volgerà il pomeriggio... anche se per il momento il cielo plumbeo non fa ben sperare... l'unica certezza è un'afa di pura cattiveria che opprime lo spirito! ...e pure i miei polmoni reticenti, ma questo è un altro discorso  

stamattina la sveglia (NON) è suonata alle 6, trattasi della mia sveglia fisiologica, sempre più gioiosamente incline ad etichettarmi come insonne punto e basta... così sono andata in palestra, ed ho fatto la mia sessione di allenamento preferita, quella con musica nelle orecchie, gambe a briglia sciolte sul tapis roulant, e nessun altro a tenermi compagnia... ho avuto modo di pensare a ieri sera: io e Brivido siamo uscite con le Spaziali ed i rispettivi fidanzati... era una vita e mezza che non avevamo modo di vederci,per varie e variegate motivazioni non ci si trovava mai... mea culpa perché sono sempre io quella che ha mille problemi... il primo è il fatto di avere un marito, che non mi impedisce praticamente nulla, però al quale sento di dover presenza... uno che se ne va fuori di casa alle 8 del mattino e che prima delle 20,30 non fa ritorno, merita di trovare compagnia una volta tornato a casa, e di non essere abbandonato a se stesso... c'è da dire che è una limitazione mentale mia, ma da ieri mi sono ripromessa che sarò più attenta a non "abbandonarle" più così tanto, visto e considerato per altro che poi alla fine mi ci diverto pure con ste pulzelle! ...che mi hanno anche fatto un apprezzatissimo completo di Zara come regalo compleannoso...  cambiano le cose... non c'è nulla da fare, crescere e prendere la propria via porta inesorabilmente a soppesare le scelte, a scandagliare gli abissi delle priorità per decidere dove risiedere, e far proprio un regno che ci somigli... delle volte la mia propensione alla responsabilità un po' legata e legnosa annoia pure me... sarà che mi perdo intense porzioni di vita senza neppure rendermene conto?! guardo su facebook gli album fotografici di 3 anni fa... detto tutto d'un fiato lo spazio che occupano 3 anni nel cosmo, quanto può ingombrare? apparentemente una Patalice che non vedeva la tristezza, messa dietro un angolo, dimenticata lì per far spazio ai non ostacoli della spensieratezza (...che se poi vado a ritroso con la memoria, non lo sento mica il battito del cuore e l'assenza del dolore stesso... ma nelle foto da più senso un bel sorriso stampato, dopotutto chi vuol ricordare più volentieri una lacrima rispetto ad una bella risata?!) e mi sento sprecatrice di momenti perfetti o quasi, quei momenti belli che meriterebbero di essere portati in auge anche solo perché ci danno modo di non perderci nel brutto che c'è... e che invece, IO, decido essere inutili e mi sembra meglio correre sul tapis roulant e ripetere all'infinito la routine... bah finisco sempre con l'essere TROPPO menata... facciamo che evitiamo i brutti pensieri, me ne torno a casa e vado a fare un'altra colazione con brioches e ginseng....  decisamente meglio, no?! 




mercoledì 23 maggio 2012

di vita di coppia/sollazzo e altre maniacali questioni

...mi chiedevo dopo quanto tempo si sdoganano certe cose nel matrimonio...

ad esempio le puzzette... dopo quanto tempo uno si sente libero di lasciare che l'aria nella propria pancia prenda altri lidi e si libri nel cosmo? 
...da noi ancora non è successo...

Brivido, non solo lascia la porta aperta mentre fa la pipì, ma la fa incurante, sebbene io sia in bagno che mi lavo i denti, o che raccolgo la biancheria sporca... per la cacca si fa ancora remore e la porta resta chiusa... invece io chiudo ermeticamente per ogni liquido (o solido) prodotto dal mio intestino... lui si sente più a suo agio? io sono decisamente più pudica? chissà... fattostà che certe cose da noi non son state ancora messe alla mercè della coppia... il menage ancora è illibato dalla prepotente famigliarità che crea un rutto ben assestato... 

certo, io un po' rigida su talune cose lo sono, anche se mi riservo di non palesarlo... ad esempio non reggo il singhiozzo post pasto che per Brivido è un classico, dato che mangia trafelato come un furetto allo stato brado! ...e debbo ammettere che pure lo starnuto senza un minimo di grazia, prodotto dal suo naso, mi reca non poco fastidio! 
...e poi, per pudore estremo, ho rinunciato a certi riti "schifosi" che a me piacevano un sacco, e che mi mancano un sacco, nonostante questa reticenza alla confidenza abbia parecchio accorciato i miei tempi di stazionamento in bagno, una volta spropositatamente lunghi... non mi dilanio più la faccia in cerca del più minuscolo ed invisibile punto nero da flagellare; non passo in rassegna ogni cm quandrato del mio viso alla ricerca del pelo nero fuoriposto, non mi impacco più la testa di 36mila maschere per capelli con le quali girare per la casa in attesa del tempo di posa giusto.

insomma, il matrimonio ha attenuato la mia maniacale smania del rito toilettoso... mio malgrado ammetto, perché erano momenti di vero sollazzo! 

lunedì 21 maggio 2012

paure scosse e vento

 c'è vento... ce n'è stato per tutta notte... stanto che non mi ha lasciata dormire, perchè temevo che il terremoto sarebbe tornato ed avrebbe portato via la casa... che poi, essendo in affitto, non me ne fregava proprio nulla della casa in sè... ma delle persone che la abitano, e delle cose che la rendono degna d'esser chiamata casa si, eccome! 
così, mentre le ante sbattevano ed io mi rotolavo nel letto, chiedendomi come cavolo facesse a dormire imperterrito il mio signor marito, le riflessioni menata sull'esistenza hanno preso a crearsi ed ingigantirsi nel mio cervello, facendosi talmente largo da togliermi definitivamente il sonno... 

penso che la paura della morte sia compagna delle mie giornate ormai da tempo immemore... non so perché ne se mai riuscirò a posporre il pensiero, so che il pensare al presente non è una peculiarità che mi sono mai concessa, perdendomi così tanto di quel "bel vivere" che vi lascio solo immaginare... non sono mai stata brava nel godere la mia età, sono sempre stata un'inetta nel prendermela comoda, nel divertirmela, nel lasciar correre, nello spassarmela, nel vivere senza pensieri... niente "Hakuna Matata" per la piccola Patalice...

la notte il triplicarsi della paura mi rende psicolabile soggetto votato all'inquietudine di un'esistenza piena, zeppa di condizionali che vertono inesorabilmente al catastrofico e che mille volte mi hanno condotta ad out/out tra me e me stessa... o crolli o la smetti di farti del male... alla fine ogni tanto crollo, molto spesso fingo vada tutto bene... ma il mio è un laconico pessimismo leopardiano, che ha un po' oure dell'autolesionistico, sebbene, contrariamente alle apparenze, io ami la vita, er mi entusiasmi il vivere, non so "vivere bene", non sono capace... tant'è che la felicità a me è sempre parsa un talento che una o ce l'ha oppure no... 

...io non ce l'ho, ma sono tanto determinata ad imparare, che forse forse ce la faccio... e talune volte mi pare pure di farcela! e lì son successi che volano! 
il mio compleanno comunque, è stato un giorno assolutamente eccezionale, privo di malumore, e anche i giorni a seguire, a parte qualche iniezione di rompicoglionimento mio agli altri o a me stessa, sono trascorsi con una certa serenità! ma del 27esimo anniversario della mia venuta al mondo,  vi parlo con un bel post dedicato, che prevarichi l'incipit non particolarmente festaiolo...

a parte tutto questo posso dire che questo weekend, trascorso sotto la pioggia, è stato bello allegro... 
 
l'idea, sabato, era che io e Jn andassimo in centro in bici, per un futile ed inutile, sebbene gioioso e godurioso, pomeriggio di shopping, spostandoci in bicisletta da un luogo ad un altro, ma il cielo plumbeo ci ha fatto propendere per auto ed ombrello... i frutti della giornata a presto in un bel reportage fotografico!
la domenica, dopo una notte tormentata da maledettissime scosse sismiche che fortunatamente, almeno nelle mie zone, non hanno fatto danni, è stata di una lentezza da bradipo... Brivido ha soccato beatamente dalle 2 alle 5, ed io nell'inerzia da domenica lunatica non ho neppure fatto il gesto di aprire l'asse da stiro e ricongiungermi col karma della brava casalinga...però la juve ha perso contro il napoli, quindi barlume di felicità per il concludersi in extremis dell'imbattibilità bianconera... 

ora, sperando di non annegare nella pioggia ancora copiosa che scende, mi accingo a vivere questa penultima settimana di maggio... con una domanda... ma il sole?! arriva o no?! 
...avrei anche una discreta voglia d'estate... non sarò l'unica...  

mercoledì 16 maggio 2012

buon compleanno a me... evviva!

ebbene si!
la Patalice acquisisce esperienza e saggezza... e pure un bell'annetto in più!
cosa mi aspetto da questo primo compleanno da sposina fresca?!
niente e tutto... bei regali e festeggiamenti sereni e tranquilli con le persone che piacciono a me, e con le quali passare il tempo non è altro che un piacere!
ed ora strafoghiamoci di dolce, che oggi è un giorno in cui TUTTO è concesso!
evviva me!!! 


lunedì 14 maggio 2012

aggiornamenti su me/me stessa/me medesima

...credo di dover essere insignita del premio "Casalinga dell'anno", con 7 mesi d'anticipo rispetto al 2013... quante di voi hanno fatto una lavatrice notturna per risparmiare in corrente, per accorgersi al mattino di non aver messo il detersivo riuscendo comunque a ledere non "una" polo della "Raph Lauren" ma SOLAMENTE la preferita?! Vacca gallina a piedi nudi! 


...e questo non è altro che decisamente NON è stato il mio weekend! ho litigato bellicosissimamentissimamente con mio marito che mi ha dato la colpa di una cena di compleanno casalinga dai suoi... cioè io sono responsabile del fatto che sua sorella sia nata proprio la sera in cui a Brescia c'era la "Notte Bianca" e tutti erano fuori a godersi la beltà della nostra città festosamente concia! il litigio è durato due giorni, ed ha strascichi ancora oggi, e a causa sua mi è anche venuto il malumorissimo riversato sul mio compleanno... prima avevo così voglia che arrivasse ora mmmh... meno... però, con vostra (scommetto) enorme gioia posso darvi dettagli delucidanti sulla festa di compleanno che mi sono scelta: Ice Cream Party! ovvero una domenica pomeriggio (il 27 visto che compio 27 anni...) di gelati/granite/frappé in compagnia delle persone alle quali voglio tanto bene... mentre mercoledì 16 maggio cenerò con i miei genitori, mia sorella e il mio cognatoso... debbo solo decidere dove... mmmh... moooolta indecisione a proposito! poi spero che nel weekend io e Brivido si possa festeggiare con una seratina solo nostra! e stop! non voglio nulla di differente, anche se non ci saranno bevute pazze con alcool che scende a fiumi, mi basta davvero quest'aurea di serenità e questa piacevole scioglievolezza... che vi debbo dire? son proprio imborghesita alla grande... 


il futuro riserva belle novità... 
nooooo... sebbene tutti mi sognano mamma ed io mi crogiolo in questa fiorente attività onirica altrui, questa volta evito di diventare bellamente monoargomentativa, ed in questo post non vi attacco la pezza tra biberon e pannolini tanto agognati... contenti?! 
quando parlo di belle novità, trattasi di un futuro viaggetto in quel della Riviera per il compleanno del Paparotto Gigiotto con tutta l'allegra famigliola, io e Brivido, la SuperMamma ed il Paparotto, Jn e RockMan...  tre coppiette che se ne vanno a spasso... pensa te ... mai avrei pensato che sarei andata a fare un weekend di famiglia a coppie... ed invece! 
altra novità è che abbiamo regalato alla SuperMamma, per la sua festa, i biglietti del concerto di Tiziano Ferro per la data di Bergamo, e con Brivido ed i miei amici, la settimana prossima andiamo a vedere gli Award, all'Arena di Verona... iniziamo a vivere questa prima estate da maritati... e speriamo che ci possa essere un bel po' di sole... e non parlo delle condizioni climatiche, ho proprio voglia di scaldarmi dentro! 

sabato 12 maggio 2012

ciarlando dell'anno trascorso...

questi ultimi 3 mesi di matrimonio son stati proprio belli... ma impegnativi... diciamo che pensare al plurale non è il mio forte... mi riesce difficile... così abbiamo alternato giorni idilliaci di infinita bellezza/dolcezza, a giorni in cui se non ci siamo reciprocamente defenestrati a vicenda c'è ancora andata bene assai... 
...per la cronaca ieri si è gioiosamente festeggiato con un gelato passeggiante per le vie del centro in sommesso silenzio perché, giusto per nn smentirci, abbiamo discusso... eh va beh... 


siamo ormai agli sgoccioli del mio ventiseiesimo anno di vita, e tirando le fila di questi quasi 365 giorni posso dirmi soddisfatta di praticamente tutto... ho avuto le mie sconfitte ma le vittorie, se non son state più numerose, hanno comunque avuto maggior peso, e non è poca cosa! 
dal punto di vista della salute, sebbene non riesca ad instaurare un quieto vivere con la bilancia che mi rifiuta quel paio di chili che tanto agogno, sia stata embolizzata ed ancora qualche spruzzo di sangue mi faccia visita (non ultimo quello di ieri sera!), debbo dire che la scoperta benefica del cortisone, la stabilizzazione (toccando, anzi, abbracciando ferro!) del quadro clinico grazie ai nuovi farmaci, e la quasi accettazione a voce alta della fibrosi cistica, mi fanno segnare punti favorevoli... 
il lavoro non va divinamente, e la crisi si è fatta ampiamente spazio anche da noi, rosicchiando le speranze del Paparotto Gigiotto e rendendo sia lui che la SuperMamma tristi esempi di sconsolatezza, tuttavia io mi sono ritagliata un'identità differenziata dal loro quasi trentennale impegno nel campo, e che mi da un mio posto nel cerchio delle cose... indi sono serena, e mi sembra lontanissima la crisi esistenziale che mi stava portando a lasciare baracca e burattini con tanto di sbatter di porte! 
sebbene viva lo scoramento da bagno perennemente sporco, ed il ferro da stiro mi osservi minaccioso e con greve tono malefico, sono andata in una casa tutta mia, e la sperimentazione dei miei momenti totalmente solitudinari, va gioiosamente pari passo con una convivenza che non pensavo potesse essermi cucita così su misura! 
dopo tanta attesa, attribuibile ai miei dodici mesi tra il 25esimo ed il 26 esimo anno, nel campo amoroso posso affermare con gioia che questi 12 ormai agli sgoccioli, hanno segnato un solco di arrivo o di partenza invidiabile! ho trovato la perfetta unione tra me e lui, e mi sono identificata nel ruolo di moglie molto più velocemente rispetto ad altri mille che non mi somigliavano nonostante io mi ci incaponissi con solerzia, forzando una natura che non ero io! ad oggi posso dire che forse, con mille difetti, la mia perfezione laconica e teorica l'ho trovata con la fede al dito, e tant'è!
dopo l'11 febbraio mi è stata ridata la possibilità di metter mano al portafogli per regalarmi quello che volevo, e dopo lunghissimi mesi di austerity debbo dire che la boccata di ossigeno ha donato ai miei occhi ed al mio guardaroba indicibile entusiasmo!
ho riscoperto la presenza femminile nelle mie amicizie, recuperando vecchie amiche che sembravano relegate ad interim ad un trascorso dolente e scomodo, e che invece, senza sgomitare ma con cinese pazienza si sono riprese il loro legittimo posto, e ne ho confermate altre, accennate prima e vive e vegete e super presentissime ora! mi avvolgo nella loro futilità rosa e vaginale e me la spasso, permettendo a me stessa di dimenticare che ci sono solo i momenti "Calcio/Figa" nelle conversazioni, tutto ciò al quale ero così strenuamente abituata... sebbene con piacevolezza... ma lo è altresì potersi permettere di discorrere senza fine della scarpa da abbinare all'abito!


direi che il riassunto del mio ventiseiesimo anno di vita, sebbene circostanziale al massimo, possa dirsi compiuto... ora dal ventisettesimo mi aspetto grandi cose, e credo si possa dire che il ragazzo si porta sulle spalle un pesante fardello... ma io sono felice e contenta e non vedo l'ora che incominci per viverlo appieno! lo dovessi rendere immagine, sarebbe una vasca di panna montata con una me su un trampolino al bordo, pronta a gettarmici... dolcissimo sebbene quasi stomachevole... ma morbido, con la sua scadenza di 12 mesi che non me lo rendano acido ed indigesto... ho voglia di buttarmici... sia mai che abbia l'effetto di bagno di latte d'asina di Cleopatra e che mi venga una pelle da faraonessa d'Egitto!

mercoledì 9 maggio 2012

vicinanza compleannosa

 manca pochissimo al 16 maggio... il mio 27esimo compleanno... i compleanni dispari sono quelli che preferisco... non per qualche specialissimo motivo, semplicemente preferisco i numeri dispari, ed io non vedevo l'ora di compierne 25... adesso credo che sarà bellissimo averne 27... penso che 27 sia un gran bel numero, che prospetta delle gran belle cose... o almeno me lo auguro!

sono sempre più vicina ai 30... per chi ha la mia patologia io sono a metà della mia esistenza, anzi sono un po' oltre... sebbene ci siano casi sessantenni (pochi...) wikipedia sostiene ci sia una quinta decade... mi piaaace wikipedia!

ora però cambiamo discorso, perché devo festeggiare la vita, mica la morte vacca gallina a piedi nudi... e siccome sono moooolto vicina al sopracitato compleanno, c'è la solita vecchia questione che questo periodo porta con sé... che cosa organizzo?

l'anno scorso, compiendo i 26, assecondando le mie inclinazioni ed i miei gusti, e considerato che non bevo alcolici e che non posso non regalarmi le coccole mangereccie mattutine, feci una colazione di compleanno... una belissimissima colazione di compleanno,in un delizioso caffè dove un cameriere molto gentile era a nostro esclusivo servizio... tra montagne di biscotti secchi giganti/brioches di tutte le fogge/brocche colme di succhi diversi/caffèlatte/cappuccini/caffè/the freddi e caldi... insomma cose deliziosissime, per una deliziosissima mattinata tra amici!

...giunti alla soglia dei 27 le idee son confuse... è il primo anno che mi vede con la fede al dito, con una casa mia ed un marito...  volevo un'idea che riflettesse il mio attuale stato d'animo, e d'istinto pensavo di bissare l'idea dello scorso anno, con l'eccezione del luogo, niente caffetteria dai tavolini all'aperto sotto una veranda battuta dal sole, magari una cosa più ridotta ed intima tra "pochi eletti" a casa nostra!

mmmh... è meno originale come festicciola in effetti, ma d'altra parte non saprei come organizzarmi diversamente, e poi inizio ad essere grandicella per fossilizzarmi sulla questione "Festa di compleanno"! 
 ...ok, ancora non riesco a fare a meno di mettere "i manifesti" per auto-acclamarmi, però dovrei essere più "matura" in questo dovrei prendere il compleanno come un giorno come un altro... ok, mi ci impegnerò per l'anno prossimo, per questo farò una piega e mi festeggerò alla grandissima... come merito!

ho ancora qualche giorno dopotutto... non debbo proprio decidere ora ora...

...certo se chiunque dovesse volere un'idea sui regali che vorrei, ecco lì non c'è il briciolo di una titubanza, diciamolo! 

ri-cambiando discorso sabato notte bianca in quel di Brescia ci sarà la notte bianca, peccato che dobbiamo festeggiare il compleanno della cognata detta Allegry, e queindi niente da fare... mi spiace perché, abbandonando il mio solito (?!) aplombe, non sono riuscita a mascherare la faccia disagiata all'apprendere codesta notizia... è che preferivo gozzovigliare coi miei amici in quel del centro gremito di gente, piuttosto che dover fingere allegria in una cena della quale non me ne frega un fico secco...

....e poi che cacchio si regala ad una fanciulla della quale poco ci importa, che compie 22 anni ma sembra essere più "Anzianotti" della sottoscritta!?

vah che brutta roba... ciò detto, ho una comunicazione che funge da richiesta di info... ho acquistato il "test ovulazione" della Clear Blue, e dopo 3 giorni di palletto vuoto (che indica NON ovulazione) siamo alla faccina che sorride (ovulazione in atto)... indi, contro ogni previsione, se il test è DAVVERO attendibile al 99% come è scritto, io attualmente ovulo... mmmh... indi forse la remota possibilità pargolineggiante non è proprio proprio così remota... mah... chi ne sa di più...?!

lunedì 7 maggio 2012

piena... di grazie? serenità? soddisfazione? si - si - si!!!

 la tre giorni benefica è andata alla grandissima... 
sono soddisfatta perché non pensavo di poter fare così tanto e così bene per qualcun altro... e mi sento proprio "piena"... francamente non sono mai stata particolarmente filantropica nella mia vita, e l'attenzione rivolta al prossimo non è mai stata una priorità nella mia scala dei valori, eppure non credevo potesse essere così soddisfacente vivere un'avventura benefica! 


 abbiamo raccolto più di 4000 euro, una cifra inimmaginabilmente alta e d'impatto, e questo impatto mi da la forza di credere che l'anno prossimo, a Dio piacendo, faremo ancora meglio... organizzerò tutto prima e con più calma, cercherò di coinvolgere sponsor più disponibili, e meno doppiogiochisti, dato che son stati più di uno coloro i quali, all'ultimo, si sono rivelati meno disponibili rispetto a quanto promesso inizialmente, e queste defaiance le attribuisco alla poca esperienza che avevo nell'ambito... 


 comunque, voltando pagina rispetto a quest'incipit di bontà propria, sgorgato dalla mia recente interpretazione di "Dama di carità", sono particolarmente contenta di quello che so sperare in questo periodo... non so se sia stato dato dalla serenità portata dal viaggio bagnato e fortunato in quel di Lourdes, ma sicuramente sento nel cuore la voglia di credere che mi accadrà quel che più fortemente spero... questo sebbene le ultime analisi non siano state un tripudio (pare le mie transaminasi abbiano valori alterati...) e le dottoresse procrastino il momento del nostro incontro... anzi, domanda personale ed un po' "intima" il fatto di ovulare prescinde dalla mestruazione? io sono in amonorrea da quasi due anni ormai, tuttavia mi pare proprio di ovulare abbondantemente in questo periodo... secondo voi che cosa significa tutto ciò? io ho mandato Brivido a comprare un test d'ovulazione... magari avremo una sorta di verità dopo di questo... 


 ieri nel mondo sono successe un paio di cose che cambiano il volto dei giorni italici e non solo... 
la juventus ha vinto il campionato con una giornata d'anticipo, dopo una pessima performance del milan nel derby contro l'inter... 
 e la Francia ha cambiato bandiera, passando al socialismo, ed abbandonato la buona Carlà e le sue ballerine ad appannaggio di Sarkò! 
 ...in più io ieri ho mangiato la prima granita dell'anno, e non era particolarmente buona... 


 insomma le cose cambiano, in movimento il mondo si avvia a cambiare il suo tratto apparendo di volta in volta, ed io tra poco vedrò le 27 primavere... insomma tutto cambia! 


 mi piace quando le cose mutano e il loro corso diventa torrenziale ed impara anche a distruggere le convenzioni e ciò che sempre è non è più... dopotutto quanti di voi, pensando a loro stessi solamente un anno fa, vedono riflesse allo specchio le stesse identiche voglia, gli stessi desideri, i medesimi sogni, le medesime quotidianità... quanti?! il mio specchio parla una lingua totalmente differente rispetto a quella di 12 mesi or sono... 

sabato 5 maggio 2012

taaaanto da fare!

community non detestarmi per la mia latitanza, ma sono nel pieno dei giorni benefici per i fondi ai reparti di Fibrosi Cistica degli Spedali Civili di Brescia, e sto LETTERALMENTE vivendo in palestra... 
sono giorni intensi, oggi ci sarà l'ultimo ufficiale, poi qualche "eventino" disseminato qua e là, ma gli impegni si ridurranno drasticamente!


debbo dire che, per il momento, posso affermare che il successo c'è stato ed è tutto veramente galvanizzante e soddisfacente al massimo, anche se succhia le energie come una macchina lanciata a mille all'ora... e poi, per come son fatta io, mi rattrista alquanto il comportamento di taluni amici che, in un'occasione tanto importante non si son neppure fatti vedere, e, anzi, avevano promesso e NON hanno fatto... ma anche in quest'occasione prendo il lato "positivo" e mi è stata data la possibilità di pesare le persone che mi stanno vicine... una buona sforbiciata ai falsi rapporti è sempre cosa buona e giusta!


ma, senza per forza scomodare la rabbia, ciò che maggiormente è stato bello da vedere è la generosità dei più... i quali hanno contribuito con incredibile abbondanza... e visto il periodo macchiato dalla penuria economica, ha ancor più valore ogni singolo euro! 


per quanto riguarda il resto diciamo che il viaggio a Lourdes è andato bene, peccato aver beccato una giornata piovosa in modo allucinante, ma quello che ho visto e la spiritualità che mi è rimasta nel cuore, hanno ampiamente ripagato i piedi più zuppi che mai! 
e debbo anche dire che in una giornata sola, sebbene sia tutto estremamente veloce si può vedere e fare tutto... ed io, ora che ho affidato alla Mamma di tutti, le mie preghiere, mi sento più forte e serena... 


ci sono altre cose da raccontare, ma oggi è l'ultimo giorno benefico, ed io debbo fiondarmi a fare ancora un sacchissimo di cose... indi, ci sentiamo con più calma... buon fine settimana a tutti!

invest in yourself... che è più meglio

Fate un favore a voi stessi. Imparate a stare da soli. La qualità del vostro tempo, della vostra solitudine, del vostro peso sociale, ...