Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2014

intramezzi pubblicitari, ciarlando di felicità

Immagine
...credo più di voi siano al corrente di questo progettucolo che mi sto portando appresso da ormai ben tre giorni, e se non lo siete è perché non mi seguite sulla mia pagina facebook, e nemmeno su instagram, e siete delle bruttissime persone per codesto motivo...

#100happydays è un hastang di quelli nuovi, che si popoleranno sempre più, senza dubbio, che chiede di scegliere una foto, da postare sui social, che ritragga il motivo di felicità per la giornata in essere.

Questi eventoni di massa mediatica, tendono sempre a piacermi un bel po', sarà perché fondamentalmente non ci ho un cacchiaccio da fare, e me la spasso con ciò che mi è stato dato, ma al di là del cazzeggiamento puro ed insito in me stessa medesima, l'idea di cercare, fotografare e postare un 'idea di felicità al giorno, come cantava il buon Anto-Antonacci, "Mi fa stare bene"!

Quindi proporrò un piccolo anfratto anche qui sul blog, giorno dopo giorno vedrete esempi di personale happiness, sperando non v…

Brescia a 6 zampe

Immagine
Ho la fortuna di vivere a Brescia.
Si, è provinciale.
Si, ci sono un sacco di vie storiche e meravigliose, nelle quali non siamo più i benvenuti. 
Si, è popolata di "vorrei ma non posso", soggetti che fanno i "grandi di Spagna", ma se li capovolgi e scuoti, non ne esce un centesimo. Si, chiudono negozi a spron battuto, negozi storici che lasciano sempre più posto a bazar cinesi.  Si, le ragazzine il sabato pomeriggio sono prodotte in serie, coi capelli uguali le une alle altre, e gli abiti che formano enormi stock itineranti.  Si, paghi una cena il triplo di quello che la pagheresti in un qualsiasi altro posto, e magari nemmeno mangi benissimo, ma sei con tutti gli altri. 
Il bresciano segue un gregge mai sazio di quanto ha, e cerca sempre il modo più comodo e stravolgente per combattere la routine, una modo che deve omologarsi a quello degli altri, se no sono guai!
...e nonostante tutti questi aspetti nefasti, io Brescia la amo. Mi piace visceralmente nel suo essere viziat…

Può un uomo solo fare l'impresa?

Immagine
Ho la netta sensazione che passeranno nuovamente sulle orecchie al mio Leo.

Che io gliel'ho detto: "Ma, Cicci, non sarà meglio che almeno una volta il naso lo usi solo per tener distanti gli occhi?!" 
E lui: "no, perché Martin sa il fatto suo, e se impugno quello stramaledetto omino nudo, lo faccio essendomi esibito al mille x mille, roba che manco Elephant Man era più eclettico e convincente del sottoscritto. "
La "trombata" ancora non è arrivata, ma ieri io ho visto "Dallas Buyers Club", e, cacchio, Matthew mi ha fatto il miracolo anatomico. 
Cioè, non è che sia più o meno bravo, quello è soggettivo quando il livello è tanto alto, è che quello si è bruciato tutti i muscoli e per 2 ore veste comodo la mia 38 scarsa!
Non dimentichiamo che lui fu lo scombinatore ormonale del globo, che con quel capello inconsapevole e l'abbronzatura da surfista, poteva [doveva?!] tacere, io i soldi del biglietto non glieli avrei negati MAI! 
Invece, per la sua …

...comunque tulipani e ginseng son stati fotonici...

Immagine
Sono seduta al mio tavolo con un mazzo di splendidi tulipani gialli, che grondano bellezza.

Li ho comprati stamane, al mercato, come una casalinga qualsiasi [ma stylosissima] che si gode un venerdì di eccezionale sole, e non ha voglia di rimanere a casa, tra solitudini e demoni.

Ho bevuto un ginseng con un personaggio del mio nuovo mondo, che adoro, ed ho anche mangiato una pasta di riso, in toto debbo ammettere di aver proprio goduto della mia mattina.

Rifletto su un tempo piccolo, lento, senza scogli, oggi.

Voglio accertarmi che la mia vita sia fatti di momenti, e non di minuti, e voglio darmi da fare per questo...

Perché [almeno] questo, posso deciderlo io.

Sapete cosa è bello?
Avere delle certezze.
Sapere dove si sta andando, decidere di seguire un percorso che non darà dolore.
Ma non si può.
Non si può decidere, non si può avere un tomtom dell'anima, non si può prevenire qualunque ferita.

Dicono che la felicità non abbia vita, e che la tristezza invece ne abbia...

Mi sento incredibilment…

Italia oggi

Immagine
Faccio parte del "popolo bue".

Guardo Maria De Filippi e mi commuovo come una scema, davanti a storie palesemente ritoccate ed infiocchettate ad arte.

Quest'anno niente cine-panettone, ma solo a favore di Bisio e Abatantuono, non certo perché ho trascorso la sera in un cinema di nicchia, a vedere il capolavoro di qualche maestro Japan. 
Se alla tivù la Danone sfodera il nuovo snack apparentemente godurioso, al supermercato mi ci fiondo.
Guai a perdermi una copia di "Elle" o "MarieClaire", che sono bibbie del buon gusto, e anche solo averle sparpagliate per casa, fanno di me un'ottima padrona di casa.

Conosco a memoria le canzoni delle classifiche, non mi rifugio sulle radio popolari o radicali, ma su Rtl102,5.

Ho letto Fabio Volo, sono andata alla presentazione del suo libro, e con una certa soddisfazione prettamente femminea mi sono accesa al di lui occhiolino, nonostante sia artefatto/costruito/il solito mezzo scrittore...

Voglio ostinatamente andare a…

...rientro in pompa magna...

Immagine
Lo so che vi ho pesantemente trascurato in questa settimana, la week of love si è dimostrata decisamente più impegnativa e coinvolgente del previsto [lavorativamente, non pensatemi in amoreggiamenti vari, che prendete fischi per fiaschi...], senza grosse soddisfazioni immediate, ma la solita buona semina che male non farà... Spero...

Facendo un velocissimo ripristino delle puntate precedenti andiamo dicendo che:
* Debbo le mie scuse a Milano, che infangai un tantinello in questo post, ma che ha accolto me e Jn in modo meravigliosamente meraviglioso!
Il weekend scorso, non quello appena passato, quello prima [si, siamo davvero indietro coi racconti...] ci ha viste soggiornare in centro, grazie al dono natalizio di Paparotto Gigiotto, per visitare con calma la mostra di Warhol, in programma a "Palazzo Reale", e noi ne abbiamo approfittato per un giro che voleva essere shoppingoso ma non lo è stato...
La questione è che questo clima impietoso non lascia grande spazio all'entrat…

noi... ti sembra poco?

Immagine
Niente oh, son due anni.
Che poi quando dici alle coppie di lunga data, che quest'anno ti è passato alla velocissima, e che ti senti già un po' rodata, ti guardano storto, manco avessi bevuto coca cola all'Oktoberfest...

Che a me l'amore piace.
Molto.

Essere maritata è una figata assoluta.
Punto.

Tu ci sei, io ci sono, ma non perché è scontato che sia così, no no, noi abbiamo scelto e voluto che fosse così, e ci piace! 

Per noi il matrimonio sa di sabato pomeriggio lungo e lento, che si rientra in casa dopo il pranzo con la family, ed io mi lamento che è tardi, e tu dici che dormi 10 minuti poi partiamo, ma alla fine io mi metto a guardare la tivù e tu tiri per ore, ed io ti guardo e sono contenta che tu senta le tue radici su quel divano, come le sento io. 
Per noi il matrimonio sa di maratone telefilmiche, che quando rifaranno la nuova stagione di "How I meet your mother" saremo stra felici... Anche se "Revenge", "Elementary", e "White Col…

'a famigggghia...

Immagine
La famiglia è un po' il modo in cui Dio [Allaha, il Big Ben, Batman, scegliete voi in cosa credere ] si diverte a farcela pagare per il resto dei nostri giorni. 

Non fraintendetemi: amo la mia congrega di sangue. Ha lati nettamente negativi, ma anche stupefacenti sprizzi dalla bellezza inequivocabile. 
Ma è un banco di prova continuo, un teatro che si tinge di rosso/rosa/verde/giallo a seconda che ci sia passione/tenerezza/invidia/gelosia, un cortocircuito dato da dita leggere in prese ammorbanti. 
Il fatto che il CREARSI UNA FAMIGLIA sia una priorità, la dice assai lunga sulla bizzarra inclinazione che ha l'essere umano mentre passeggia nella vita: autocommiserazione e autoflagellazione in primis... 
Vogliamo figli quando sappiamo che ci faranno soffrire. E non parlo di squarci vaginali, ma di depravazione del sonno e del sono, a favore di un cagone sdentato che ad un buon certo punto preferirà rigettarsi tra le poppe fresche, piuttosto che stare sotto lo stesso tetto decadente, co…

Quale costo ha la felicità?!

Immagine
Apprezzo un fatto di me stessa 1.4

Sono più coerente.
Non è una cosa che si impara, non facilmente, pensavo. Ma sbagliavo. La coerenza la si può apprendere, come una lezione che non piace, di una materia che appassiona, alla fine delle finite apprezzi...
La coerenza, ho scoperto avere un prezzo variabile.  Sul listino degli investimenti parte da un tot, ma non sai quanto può spennarti. 
Non ha costo fisso, e non puoi contrattare.
Paghi.
Punto.
A me è costato due amiche. 
E non è poco. 
Stamane ci ho riflettuto e mi sono sentita in difficoltà con me stessa, perché sono stata capace di giustificarmi l'importo, e vuol dire che c'è ragionevolezza laddove non dovrebbe essercene, nei sentimenti! 
Per sua natura e qualifica, il sentimento non dovrebbe agire a dettato, anzi, eppure io mi sono resa conto che io so funzionare così... 
Mi rende cinica questa peculiarità. 
La mia testa pesa.  La mia felicità pure di più. 
Se non sono serena mentalmente non so praticare la felicità. 
Un limite mio. 
Cinismo…

rubrichetta del mese... GENNAIO

Immagine
Penso sia giunta l'ora di un resoconto di gennaio... 
La nota rubrica del mese che riassume quello passato ha avuto una battuta d'arresto e nessuno a recensito dicembre  [S C A N D A L O S O] ma noi scegliamo l'indifferenza più totale, e rivolgiamoci a questo felice gennaio finito si, ma che ci ha lasciato pieni di belle soddisfazioni.

Il tanto agognato Patapremio se lo aggiudicano:
EWERWOOD come serie tivù feticcio.
- so che si tratta di un telefilm vecchio like a cucco, ma lasciatevi dire che acchiappa mica male! -
THE WOLF OF WALL STREET come filmissssimo.
- c'era un'agguerrita scelta questo mese, tipo, mi spiace per "The Butler" che aveva un ottimo potenziale.
L'AMORE NON MI BASTA canzonissima del mese.
- ma farò la cosa giusta, perché sono un'egoista... -
UVA e CRACKER INTEGRALI "MISURA" le best Craccate.
- giuro che sono una cuoca diligentissima, ma ho delle ossessioni alimentari inqualificabili -
MAGLIONE ARANCIO e FUCSIA l'acquisto top.

Si parla di me

Immagine
È sacrosanto ch'io dedichi un attimo alla settimana trascorsa, perché un attimo se lo merita proprio. 

Lunedì non sono stata dalla mia amica SvampAle, perché avevo il portfolio da finire, ergo posso dire che SONO UNA PESSIMA AMICA ma ho un BEL PORTFOLIO. 
...e perché mi servisse di più quello di una bella chiacchierata, è presto detto: ho vari e variegati appuntamenti di lavoro, e non potevo presentarmi a mani vuote no?!
Ora, oltre ad uno strepitoso biglietto da visita, posso dare anche un link che porta ad un mondo pazzesco... il MIO e quello di tutto ciò che faccio [per portofoliare tutto ciò che sono servirebbe un'enciclopedia...e non è un merito!]
Martedì sono stata a Milano.  Ora, io non condivido il luogo comune per il quale il capoluogo lombardo, è un luogo grigio ed inospitale, ma capisco chi dice che ti fa uscire dai gangheri! 
Non ci si può guidare.  Esci da una mezz'ora del loro traffico con la coscienza sporca, perché sai di aver augurato male a destra e a manca, e q…