Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2014

pensieri random

Immagine
...penso che, nonostante siano pesantemente di moda, i cupcakes siano una CAGATA PAZZESCA, per riesumare una battuta sempreverde dell'antipaticissimo Fantozzi.
non sono particolarmente buoni, anzi sono stopposi come poche cose al mondo...
Si salvano solo ed esclusivamente SE la copertura merita.
Quelli con la pasta di zucchero sono buoni come un mattone di carboidrati che scende per l'esofago; quelli con la panna montata o il cioccolato o la crema di chedirsivoglia, hanno invece un loro perché...
Che non li fa accedere all'olimpo del dolce, dove vivono torta di mele/creme brulée/crostate/tortini al cioccolato con cuore fuso/gelato, però sono edibili con [quasi] gusto.

...penso che le polpette siano nate per risolvere uno dei grandi problemi dell'umanità casalinga: che cacchio metto in tavola oggi!?
Pigli quei 3/4 ingredienti che ci sono anche nel frigorifero più scruso, quello che farebbe impallidire il Rugiati e svenire la Parodi, e ti prepari una delizia di ricotta/spinaci…

il terapeutico esistenzialismo post acquisto e pre caramella gommosa

Immagine
"Mi fai un ginseng in tazza grande, e mi dai un'acqua naturale piccola, per favore"
"Due euro e cinquanta"
"Facciamo tre,e mi dai cinque goleador alla big babol. Grazie"

I resti centesimali non li apprezzo, quindi arrotondo per dolcezza.
Sempre.

Ci sono cose alle quali non si può dir di no:
una granita in una fervente giornata senz'aria;
la presenza di rete wirless ovunque io sia;
il letto rifatto prima di infilarmi sotto le coperte;
lo smalto non sbeccato su mani e piedi;
un libro perennemente presente in borsa;
il cinema del mercoledì sera;
la registrazione automatica delle serie complete sul mysky;
il resto in cent, trasformato in caramelle, al bar.

...e ho citato solo alcune, delle cose INDISPENSABILI per l'annuire automatico!

Tra l'indispensabilità delle "cose della vita", che, come diceva il buon Eros Ramazzotti presto sposo, "vanno prese un po' così", c'è che mi serve una bella botta di shopping.

Non per altro, ma debb…

Un esempio per l'eccesso

Immagine
Stamane leggevo il numero di "Elle" di dicembre...

Si, sono "vagamente" in ritardo, ma sono abbonata  "Vanity Fair" e "Marie Clair", oltre che "Elle", per l'appunto... 
Ed ho un rapporto simbiotico con i romanzi, ergo riuscire a far stare sia libri che riviste nelle 24 ore concesseci, è un dramma!
Comunque, come detto, leggevo il numero di dicembre: Le italiane e la contraccezione. Questa sconosciuta. I termini minimi e massimi di conoscenza sulla materia, si equivalgono, e portano dati tutt'altro che rosei... 
Pare che, tra luoghi comuni ricorrenti, e scarsissima voglia di informazione, siano in pericoloso aumento il numero delle donne che si espone, senza desiderarlo, al concepimento.
Il ministero della salute precedente, a dicembre Renzi ancora non mangiava il panettone come leader della maggioranza [...e, come tale, non avrebbe neppure potuto mangiarsi la colomba, ma questa è divagazione politica, della quale, nonostante sia attin…

Alabama Monroe il film, un motore dell'Amore

Immagine
Amore.
Fai presto a dirlo, Amore, ma poi cos'è "amore"!? Un giorno vedi, dalla vetrina di un negozio, la cosa più bella del mondo: ha capelli biondi, un fare da pin up, e più inchiostro che pelle addosso.  Le chiedi perché tutti quei tatuaggi, lei ti dice che ha tanta vita da ricordare, la inviti a sentirti suonare, tu fai country col tuo gruppo nel quale suoni il benjo, e lei viene, e ti trova talmente pazzesco da seguirti nella roulotte in cui vivi, fa l'amore con te, e ti regala un tatuaggio sull'auto.
Capisco che è Amore perché canta con te, ed entra nel tuo mondo, senza far rumore, ma scardinando porte e finestre, come una pioggia di sole che non bagna ma rinfresca. 
Succede che lei rimane incinta, e tu resti, anche se un figlio non lo vorresti, anche se non era programmato/incluso/voluto, perché c'è lei, che ha gli occhi che supplicano.
Costruisci una casa per voi, e ti innamori della vita che ti scivola tra le braccia, spinta dalle cosce di lei. 
Nel dopo c&#…

tra compleanni corse cose da fare e tanta adrenalina

Immagine
Ragazzi qui io sono mancata, ma non ho sentito campane a lutto, ne tristezza funesta da parte di nessuno.

Sono molto delusa da tutti voi.
Però chiuderò un occhio, perché sono diventata più matura... 
Infatti, venerdì 16 maggio Patalice ha compiuto l'ultimo compleanno col 2 davanti... 
E scusate se è poco!
Allora, quando una come me ha grosse aspettative, capita che le giornate vadano poco poco di merda! 
Eh già, nonostante prometta sempre a me stessa di volare basso, ho un'incredibile capacità di sfondarmi il cranio di condizionale e ci sto un male bau bau!
Insomma venerdì non è stata una buona giornata, c'erano motivazioni importanti perché le vicende non siano volte al meglio, tuttavia, lo ammetto, ci sono comunque rimasta male, malaccio, poco poco di merda l'ho già detto?!
Eppure, ora che sono lucida e meno emotivamente stravolta, non posso che annoverare le belle sorprese che mi sono toccate per l'eppi bordei: 
*il mio amico Menny con un super regalone [una borsa fucsia…

NEMBERCLUB vs FIBROSI CISTICA 3.0 evento benefico

Immagine
E' una settimana di fuoco per la vostra eroina del cuore [che sarei io...]
Sta dormendo ancora meno del solito, consuma molto più dolciario vario e variegato, non riesco a vedere lo straccio di un programma televisivo...ma sono incredibilmente FELICE!

Il merito va al fatto che, al lavoro, siamo impegnati nell'evento benefico di raccolta fondi a favore del reparto fibrosi cistica degli spedali civili di Brescia, 
NEMBERCLUBvsFIBROSI CISTICA 3.0

Una manifestazione che unisce sport e solidarietà, arrivata alla sua terza gloriosa edizione, e che punta a raccogliere più dei 6500 euro raccolti l'anno scorso.

Torte fatte in casa, t.shirt creata da un famoso fumettista, biglietti della lotteria, barrette gelato, tutto in vendita per la buona riuscita del progetto.

Palestra aperta a tutti, e la speranza di far divertire ed incuriosire, attraverso un planning più ricco e variegato.

Tutto questo è iniziato ieri [che, per inciso, è stato un successone su tutti i fronti!] e continuerà oggi e…

Festa della SuperMamma

Immagine
Oggi è la FESTA DELLA SUPERMAMMA.
[in realtà era ieri... o forse l'8... nell'incertezza facciamo che è oggi!]

Io possiedo, credo senza smentita possibile, il migliore esemplare in circolazione. 
A- è bbbbona. Ma non bella, come "son tutte belle le mamme del mondo", no no, la mia è bella vera! Fashionista, malata di shopping e tacchi alti, buon gusto, tettone e culetto.  Very very beautiful!
B- è simpatica.  Cioè, al confine con la totale ignoranza del quale siamo imbevute io e Jn, solo che con gli anni ha affinato la tecnica, e lo è di più!  È più scema!  Fa proprio ridere! 
C- mi ama. Ma non di quel l'amore che ogni mamma DEVE provare perché, ogni scarrafone è bello a mamma sua, no no, lei mi ama per come sono e mi ha fatta: per il lato stronzo ed egoista, e per quello fragile e titubante. 
D- è mia amica. Che lo so che così si apre un dibattito che porta alle mani, ma è proprio così, mia madre è una delle più care amiche che ho, seconda solo a Jn, e sebbene sappia che qual…

Tutto subito adesso e non dopo

Immagine
Dio come mi piacerebbe. 
Nessuna connessione internet...
Sky che si polverizza, e con esso il televisore... 
Una tempesta di neve, senza danni ma colma di disagi [ma di quelli che non "fanno male", tipo che il pony Express non può portarvi la pizza, ma se avete un'ulcera perforante l'ambulanza ci raggiunge veloce]...
Io, da sola, in casa.
Si, perché R-Dog e Brivido, sono rimasti in azienda, ma stanno benissimo, non hanno bisogno di nulla. 
Libri, riviste arretrate, the caldo ed estathe ghiacciato, pan di stelle e rose del deserto come se non ci fosse un domani, ore di sonno da godere e da godersi. 
Silenzio. 
Ora, io ho un rapporto simbiotico col cellulare, la connessione internet e la linea telefonica sono alleate alle quali di rinunciare non mi passa manco per la capa, ma in questo momento mi andrebbe di staccare la spina, smorzare le tensioni ed allentare la cinghia fino ad avere il pieno possesso del mio tempo.
Consapevole di un fatto che forse prescinde e forse no: vorre…

La cuoca scrausa presenta la POLPETTA

Immagine
Oggi ho fatto le polpette. 

Si, questo non fa di me un'ascesa al regno dei grandi chef/foodblogger, ma chissene.
Le polpette, con le cotolette e gli hamburger, sono tra i piatti che preferisco mangiare. 
Questo evidenzia due spiccate inclinazioni della medesima me stessa in the kitchen:  Non sono affatto simpatizzante vegetariana; L'educazione delle mie papille gustative, per quanti sforzi abbiano fatto i miei genitori, è rimasta piantata alla terza elementare. 
Comunque ho preparato le polpette, e condividerò con voi la banalità di questa ricetta, che è un vero insulto a Cracco, Cannavacciuolo, Chiara Maci, Csaba della Zorba, e Simone Rugiati, i miei baluardi gastronomici. 
Prendete due burger di tacchino [se dico che sono Aia mi danno le roialty e divento un pezzo grosso come la Ferragni?!] e divertitevi gioiosamente a spaciugarli con una micro confezione di ricotta [marca buona, io uso Galbani, altra marchetta?!] un uovo piccino, un quarto di zucca [lessatasi nella vaporiera] e pa…

Mettere radici

Immagine
La ricerca del regno di Patalice procede.

Non è semplice come pensavo buttare il cuore al di là della siepe, e vederlo cadere esattamente in quella cucina che sogno e progetto senza sosta. 
Dicono che quando la vedi te ne accorgi, un po' come se fosse "quella giusta", il grande amore insomma...
È che io debbo essere una puttanella immobiliare... 
Come le adolescenti, prede di fantasticherie ormonali, anche io, non appena vedo una casa che mi strizza l'occhio, la trovo subito P E R F E T T A!
Morale della favola: siamo in alto mare. Brivido mi aveva chiesto di star "tranquillina" fino a maggio/giugno, ed io, nolente, ho dato giustizia all'accordo, dato che maggio è arrivato, e per quante soluzioni io abbia visto, c'è sempre quel non so bene cosa, che le rende imperfette, ed inizio a disperare un tantinello.
Oggettivamente non posso farne agli altri una colpa però... 
Sono io quella che non ha bene in mente come vuole casa sua. 
La voglio grande, ma non troppo…

se cade un vasetto porta male

Immagine
Ieri mi si son rotti due vasetti, rispettivamente di marmellata all'arancia e fiori di garofano, e quello celebrativo dei cinquant'anni di Nutella.
Successivamente ho sbeccato una mug. 
Come giorno dei lavoratori, nel quale i lavoratori si concedono [quasi tutti] respiro, io ho dovuto mettere in campo l'olio di gomito per lucidare i pavimenti, ritrovandomi minuscole porzioni di vetro laddove non pensavo potessero insinuarsi.

Dover stare a casa produce nefasti effetti collaterali, ma, dopotutto, poteva il clima essere generoso in accordo con la giornata festiva?
ASSOLUTISSIMAMENTISSIMAMENTE NO!

Metteteci anche la partita della Juve, che non potevamo perderci (?!) ed il sollazzo fuori casa, diventa improponibile!
Meno male che Menny mi ha proposto un pomeriggio intrepido, per visitare in un nuovo posto della Brescia trendsetterosa, dove si può godere di merende nostalgiche, tipo mela grattata con latte e nesquik o estathe con pane e nutella, il tutto in un ambiente tra lo shabby…