venerdì 29 maggio 2015

Ciaone un paio di ciufoli!

Archiviata la mala abitudine, che ci faceva sentire fighi, accorciando parole, nn [non] - xké [perché] - qnd [quando] - cs [cosa] , siamo approdati ad un nuovo livello di spregevolezza linguistica: l'allungamento sgrammaticato ed insensato delle parole!

C I A O N E

Ciaone.
Voi ditemi, perché diamine, si è sentita la necessità di deturpare un saluto, comune e dilagante come "ciao", giustamente breve, per farlo diventare il nuovo fenomeno [da baraccone] ai danni dell'Accademia della Crusca.

Non me ne capacito.

Se non sbaglio, credo sia stata un'idea, brillante come uno wok in un ristorante cinese a fine weekend, dell'ugola d'oro del Salento, Emma[graziatadallaDeFilippi]Marrone.

Pare che, all'interno della trasmissione regina del palinsesto italico, "Amici", la cantante lo ripeta all'infinito, e che, a fare la differenza, sia la sfumatura... 

C'è il "ciaone" sfottò, e quello che declama apprezzamento indicibile.

tipo, ma questo che modo di andare in giro é?
Sono vetusta.
Queste cose mi fanno imbestialire, e le rimprovero, ciacolando con la SuperMamma e la Jn, in una specie di gruppo di ascolto, del quale non potrebbe fregar meno a nessuno. 

Mi sono resa conto, con mio disappunto consapevole, che il teenager mi è distante mille miglia, dislocato con ineleganza ad anni [11, per amore della precisione] da me.

Gusti che non condivido, scelte stilistiche che non comprendo, manie e mode che non recepisco nel giusto modo.

Ci provo in ogni modo conosciuto, a restare sulla cresta dell'onda del mare della giovinezza, ma, sempre più, mi rendo conto che ha sempre avuto ragione chi mi ha accusato, di essere nata vecchia.

Parlavo con il mio amico Olly, del regalo che gli ha chiesto sua nipote diciannovenne, un nuovo modello di Adidas, che, fino a poco tempo fa, avrei probabilmente già avuto io stesso, e che, invece, ho dovuto cercare su Google, per capire quali fossero...

Non c'è redenzione, nessuna pietà...
Sono destinata a soffrire amaramente di una sorta di complicato complesso della perenne agé, e a farmelo andare bene...

...mi consola pensare che, il vintage, dopotutto è sempre di moda, no?! 

mercoledì 27 maggio 2015

Freedom nel posto che mi piace e si chiama mondo...

Una domenica che non sai se piove o c'è il sole.

Un'automobile che andrebbe cambiata, ma ti porta, comunque, nel posto in cui vuoi arrivare... 

Due bionde ed una castana.
Un cane con le perle, uno con un collare di borchie.

Passano canzoni, come quella di Francesco Renga, che canti a squarciagola.
Ma andiamo al suo concerto?
Lascio andare voi.
C'è a Brescia!
Oh là!
Allora prenoto?
Si si, prenota.

La dj dalla voce meno sopportabile di radio Italia, parla della cattolicissima Irlanda, e della sua apertura verso il matrimonio gay.

Io racconto di V, una mia amica che, il giorno prima, era andata con un gruppo di persone armate di bandiere arcobaleno, davanti alle Sentinelle in piedi [movimento cristiano cattolico, che promuove la propria protesta, stando in piedi per ore, per sancire la negatività ora dell'una, ora dell'altra "modernità"], davanti al duomo, per cantare "la canzone della felicità", e dire pacificamente il loro no alla loro mentalità.

Elogio questa forma di protesta, non belligerante da parte di nessuna delle due fazioni, ma anzi, uno specchio distorto che rimanda vicendevole colpa.

Ne è scaturito un dibattito bello, fatto di opinioni e voci, nessuna arrabbiatura, nessuno scannamento, ma solo il semplice esplicitare le proprie idee, anzi, a volte solo facendo percepire il proprio punto di vista, senza però, tacciare l'altro.

Tutte, sebbene con modalità e restrizioni personali, abbiamo concordato su un fatto: nessuno può permettersi di togliere la libertà. 

Sembra una considerazione banale e scontata, e non escludo lo sia davvero, ma rifletterci sopra, mi ha dato la misura della mia fortuna, colpevolizzando il fatto che, spesse volte, me ne scordo...
Un po' come la salute, che quando ce l'hai la dai per scontata, anche la libertà è un qualcosa di estremamente prezioso, che l'essere nata in Italia nel 1985, mi ha concesso.

So che la mia società non è una buona società, 
riconosco che il mio Paese non è il bel Paese per davvero,
capisco che tanti passi avanti devono essere fatti,
ma quanto ho, 
quanto faccio,
come lo faccio, 
sono sfumature di un preziosissimo valore,
forse l'unico per cui valga la pena di morire per davvero:
la libertà!

Ci sono tante cose storte, che non mi piacciono nel mondo che abito, tuttavia, solo di rado mi sento grata per essere nata in una parte di mondo che mi concede di scrivere le mie idee, di vestirmi come diamine mi pare e piace, e di urlare il mio volere.

...che poi io sia dell'opinione che si debba anche permettermi di amare, come mi pare, di poter diventare chi voglio, e guadagnare quanto mi spetti, a prescindere dal mio sesso, dalla mia età e dal mio status quo, è altresì vero.

Ma ho capito di amare profondamente la libertà.
L'ho capito quando mi è stata negata la possibilità di scegliere, e lì, proprio lì e in quel momento io, non ho potuto nulla.
Il destino.
Il volere dell'Altissimo.
La sfiga suprema.
Non lo so, ma prendere atto dell'immenso peso della libertà sul mio vivere quotidiano, è un regalo da concedersi...

E fare qualcosa, senza lamentarsi e basta, che di lamenti ne abbiamo piene le palle e le orecchie, anche qualcosa di azzardatissimo ed insensato, qualcosa che mai e poi mai verrà riconosciuto fattibile, ma comunque, strenuamente e coriacemente, crederci, non è utopica energia giovanile... è forza!

E' la folle espressione della bellezza che ha chi si appassiona.

Appassionarsi alla libertà ha il sapore dell'infinito, e di cosa sappia l'infinito, solo chi è felice lo sa.


lunedì 25 maggio 2015

Di fatto non ce ne frega alcunché...ma dovrebbe!

Beyoncé è andata al Met Gala, vestita come l'ultima delle buzzicozze da motel, e tutti a rumoreggiare, e, pare, qualcuno, le abbia chiesto quanto volesse. 

David [sempre osannatissimo sia] Beckam, ha compiuto quarant'anni, ed io consolido la mia convinzione che i 40 siano stato di grazia per molti... Non che a David stessero male i 39 comunque...

È nata la nuova principessa Diana, Kate l'ha scodellata e spiattellata ai media, senza colpo ferire, e come se non fosse lei quella del fatto. Madri in rivolta in tutto il globo. 

Ecco, su questo punto vorrei fermarmi e riflettere. 

Ci sono cose che le persone non dovrebbero dire/fare [baciare/lettera/testamento] per essere prese sul serio, o evitare di essere sputate, dal resto del genere umano.

Tipo:
se sei alla serata donne con altre 15 appartenenti al tuo stesso sesso,
nel chiaro intento di fare nuove amicizie,
evita di dire che tu mangi quello che vuoi e non ingrassi mai.
Fallirai miseramente nell'intento.

Tipo:
se vuoi farti una famiglia,
ed il tuo modello di vita, è il Mulino Bianco
[la famiglia, non Banderas con Rosita]
evita di andare in giro a scoparti la qualunque,
sai com'è...

Tipo:
se sei stufo del tuo lavoro, e sogni un cambio di rotta, 
evita di sfondare timpani e balle ai tuoi congiunti... 
Alza il deretano dalla seggiolina e guardati intorno!

Tipo:
se pensi di poter raggiungere il tuo obiettivo, 
evita di farti guidare dall'orgoglio, e sii pronto al compromesso.
Io non dico piegare la testa e strofinare l lingua sull'altrui terga, ma nemmeno "non chiedere mai", per una sorta di baluardo della giustizia, ecco mi pare una mezza cagata! 

Tipo: 
se Enzo Miccio sostiene che, compiuti i 30, sia necessario dire addio alla minigonna, 
evita di arricchire il guardaroba di twin-set, longuette e tacco 5...
Magari modularsi un attimino, ma Cristo Santo, non ho tette e culo, almeno i miei corti arti inferiori, fammeli mettere in mostra, no!?

Sono cose della vita.
E vanno prese un po' così.
Il copyright va all'Eros nazionale, quello che ha una figlia che non fa niente, non dice niente, non ha meriti apparenti, ma appare su tutti i social...

Sono cose che uno non dovrebbe fare, rendersi nemiche le persone ancor prima di conoscerle, non indossare cose solo perché uno che dimostra più di 10 anni di quelli che ha lo sconsiglia; non mobilitarsi per il proprio domani, e cose così...

Ma che noi facciamo, continuamente, in una tiritera ipocrita ed obsoleta che ha inizio, senza avere fine, che è uno yang senza una corrispondenza ying di pregevole rilievo. 

Marco Mengoni crede negli esseri umani, io, ci ho già fatto un post, ci credo a mia volta, ma, purtroppo, è assai più rilevante 
il potere del senso di immortalità dell'essere umano.

Ed in esso, io credo molto molto di più! 

Che non esisterebbe vita, se non fossimo convinti di perpetrarla all'infinito, 
è un fatto, e non lo discuto.

Ma che succede se quella persona che voleva cambiare lavoro, 
ma non ha avuto il coraggio di farlo, arriva alla pensione?

Cosa capita a quella ragazza che si voleva mamma, 
e che affronta la menopausa precoce? 

Di che cosa sarà fatto il senso pudico, 
di quella cinquantenne in minigonna, 
che non l'ha portata vent'anni prima?

Che peso avrà l'orgoglio di quel sognatore, 
che non voleva dir grazie a nessuno?

Sono domande pesanti.
Che al momento non ci pensi, perché procrastini, dici che c'è tempo, dici che ci pensarai quando sarà il momento, dici che ci saranno un giorno ed un luogo ma non dici oggi e qui...
La vita scorre con inesorabile ironia.
I tuoi pochi anni, sono una fetta infinitesimale, nella grande torta del tempo.
Eppure noi sprechiamo giorni, ore, minuti, settimane, mesi ed anni, appresso alle nostre giustificazioni; senza accorgerci, che la vita, che noi le abbiamo accettate oppure no, ci chiederà conto delle portate sui vassoi d'argento e dei biglietti di treni mai presi.

È un ingiusto gioco al massacro, vero.

Il destino mostra la sua faccia più antipatica e feroce,
nascondendola dietro un velo di impalpabile noncuranza, vero.

...ma, se non siete buddisti, la vita che avete è una, ed una soltanto.

Viverla da spettatori può dare la gioia di una bella visione, ma... potete affermare con certezza di aver visto solo bei film nella vostra esistenza?

...davvero potete?

giovedì 21 maggio 2015

...e venne il tempo dei R E G A L I...

REGALI
REGALI
REGALI
REGALI
REGALI

una sola parola
un urlo a gran voce da parte delle folle
un tutt'uno di suoni allunisono
un'altisonanza entusiasta che grida per me

ed io vi accontenterò!

* Jn VIAGGIO A DISNEYLAND PARIS
3 giorni di gioioso svago, dormendo mangiando e respirando l'aria di Topolino...
non avete idea di quanto sia stata contenta, non me lo aspettavo minimamente, ed è stato la sorpresa
con la S maiuscola, degna di quel genio del male del dono, che la mia sorella... 

* Brivido GIORNATA DI SHOPPING
raramente passiamo del tempo solo io e lui, praticamente mai andiamo a far spese...
un sogno che diventa realtà!
avremmo dovuto "usare" il buono dono, già il giorno successivo al compleanno, ma... ero "vagamente" impossibilitata.... 

* SuperMamma/SuperNonna TENDAGGIO CASALINGO
                                             UN PAIO DI SANDALI PITONATI
                                             LIBRI
                                             ARTICOLI TIGER
già il fatto di trascorrere il pomeriggio a Verona, è un mega regalo,
che poi si possa scegliersi un paio di scarpe, è fotonico...
se poi ci si aggiunge un giretto senza freni da Tiger, ed un quartetto di offerte al Libraccio...
L I B I D I N E
con grande gioia della SuperNonna, regalone per la casa: le tende!

* Paparotto Gigiotto POLTRONCINE
                                OROLOGIO GIALLO LIMONE
siccome mi conosce bene, e sa che appena ho due lire da spendere,
dirotto il tutto per tutto tra vestiti e libri, il mio savio paparotto mi ha regalato due chicche per la casetta!
Sant'uomo!

* Colleghi  SANDALI CON FRANGE
pazzeschi...
quelle scarpe da riviste che... solo per pochisssssime!
[io sono una di loro!]

* Menny  "PICCOLO PRINCIPE" IN FINLANDESE
                COFANETTO DELUXE DEL LIGA
                ALL STAR ALTE ROSSE
mi chiedo sempre come uno come lui,
uomo che fa regali divini, possa ancora essere single...
quest'anno due cose su tre erano... su commissione, ma la sorpresona del
nostro Luciano, lo fa, come sempre, spiccare!

* Olly  ABITO SUPER SEXY
quando cercavo l'abito per il matrimonio degli avvocati,
l'avevo visto, provato, fortemente desiderato...
ma la pancia nuda lo rendeva inadatto all'occasione...
meno male che il mio amico del cuore conosce me e la mia pancia!!!

* Rocketman STAN SMITH BIANCHE
                     LA BAMBINA PERDUTA
quel gran figo di mio cognato, magistralmente orchestrato da quella sapiente donnina che è mia sorella,
mi ha regalato l'ultimo capitolo della saga dell'"Amica geniale" [leggetela leggetela leggetela], 
ed un paio di scarpe adolescenziali che volevo proprio! 
...poi come si fa a non amarlo alla follia?!

* Saretta  CIONDOLO TIFFANY INCISO
sapete quando, una fantastichevole fanciulla vi dice che vi avrebbe fatto un regalino, 
e vi ritrovate con, tra le mani una sorpresa super sorprendente?
ecco quello che mi è successo... 
il pacchettino azzurro ha sempre il suo immutato fascino fascinoso!

* Isola  LIBRI
            AGENDINE
che personcine meravigliose, quelle che popolavano la mia vita già alle superiori...
mi hanno regalato tanta amata carta!

* Peppa SCARPE ZEPPA NERE
è difficile spiegare perché siamo legate,
probabilmente perché lei mi fa sempre regali e sorprese strepitose...
come l'essere venuta un pomeriggio a prendermi, per farmi scegliere un paio di scarpe tutte per me!
I love my Pepy

* Giulli Giuliana BORSA GIALLA
non una donna, ma una garanzia!
mi ha regalato una stratosferica borsa in pelle giallo limone, che già lovvo! 
...la zia che tutte vorrebbero... 

* Tatuata  MAPPAMONDO
pensare che siamo differentissime... ma che, oh, quando mi fa un regalo, 
non sbaglia un colpo!
ne ha scelto uno classico, della misura giusta per il mio studio... lo adoro!

* Simo's family  DISTRIBUTORE DI CARAMELLE
fantastichevolmente vintage, e con tanto di prelibatezze dentro... j'adore!
nuovi amici, da tenere, perché sono proprio belle persone!

* le Gym Friends PANTALONI VICKY
                           GOLFINO "TEZENIS"
ma quanto mi è piaciuta la loro fantastichevole idea regalo?
eh si, perché non l'avevo messa nella lista delle cose che volevo, ma averli ricevuti è stato un
vero colpo gobbo... mi stanno stra bene i pantaloni di tezenis! 
quelle due cagne [+1]... quanto le cielo! 

* Lauretta TAZZA DI CRUDELIA DE MON
                  LIBRO DI RICETTE CON LA NUTELLA
arriva in un pacchetto stra figo, carico carico dell'entusiasmo che mi rimanda la persona che me l'ha regalato [in collaborazione con il suo compagno...], e che è sempre stata un po' una specie di riferimento per me... 

* Clara [clientisssssima] DVD "IL GRANDE GATSBY" 
                                               "IL GRANDE FREDDO"
è sempre un piacere ricevere cultura... io che adoro i vecchi film, datati ma pieni di cose da dire...
è una donna particolare quella che mi ha omaggiata di questi dvd, 
sa quando e come colpirmi piacevolmente... una dote per niente inflazionata!


...io avevo fatto "qualche" richiesta su instagram e facebook, pubblicando un regalo al giorno,
dal 16 aprile al 15 maggio... in una sorta di countdown festeggioso...
clicca qui se vuoi saperne di più... 

Non posso che dirmi estremamente soddisfatta dal generale buon accoglimento delle mie richieste...
La cosa veramente fica fica è che nessuno mi ha regalato cose che non mi piacessero, e credo di aver insegnato al mondo qualcosa in più di me stessa...

Mi spiace avervi fatto tanto attendere, sono stati giorni al cardiopalma, ma ora dovrebbe tornare tutto al suo posto... ci sono sconvolgimenti, impegni, novità, scelte... tanta tanta robbba... 

Ma ho 30 anni.
Sono padrona della mia vita, e soprattutto, 
padrona delle scelte che farò!

Beh, posso dirmi più che soddisfatta!

lunedì 18 maggio 2015

30esimo BUON COMPLEANNO

Ecco il primo post da trentenne della mia esistenza.

Non ne potevate più delle mie riflessioni, vero?
delle menate imperanti, dei punti di domanda incessanti...

Lo immagino...

Comunque, ora viene la parte bella...  

la DESCRIZIONE del MIO HAPPY BIRTHDAY!


venerdì cena con la mia family!
il "solito" ristorante, dove mangiamo molto bene, festeggiamo ridendo e chiacchierando, 
vado a dormire poco dopo mezzanotte, tra auguri e cuor leggero!
ah, lì ho ricevuto il mio primo regalone... un album da R-Dog, con le foto mie e sue!
 
sabato mattina mi sveglio, e Brivido mi accoglie con un mazzo di fiori, e, sulla porta, 
un biglietto con la promessa di una giornata, l'indomani, nella quale posso comprare quello che
più desidero, e dopo cena o prima brunch...

una giornata da P R I N C I P E S S A
vado a far colazione con la Jn e la SuperMamma, e ricevo il regalo della mia sorellina...
una VACANZINA a Disneyland Paris!
non sono felice... di più!
 lo volevo tantisssssssimo ed ora, non vedo l'ora sia il 30 maggio!
 
 nel pomeriggio, dopo un pranzo con Brivido ed il Paparotto Gigiotto,
che era stato anticipato da una capatina a casa, dove troneggiavano due poltroncine
nuove di pacca, regalo dei miei, andiamo a Verona tra donne... 
la SuperMamma mi regala tante cosine belle da Tiger, qualche libro del libraccio, 
ed un paio di stupendi sandali pitonati!

in serata, poi, il super aperitivo con tutti i miei amici.. 
regali, bevute, la promessa non mantenuta di andarcene tutti a ballare...
una bellissima serata festosa!

allora, per chi mi segue su fb e su instagram, non è una novità apprendere che
stavo sdrumando le balle a tutti, con il conto alla rovescia della mia lista ideale di regali!
[ cliccando qui sopra sopperite alla mancanza, ed andate ad iscrivervi ai miei social... ]

posso comunicare, che sono stata largamente soddisfatta!

...però il resoconto di TUTTI i doni, aspettatelo, perché arriverà a breve!

per il resto, posso dirvi che domenica non ho potuto godere del dono
della mia dolce metà, perché ho subito la temibile conseguenza dell'alcol
mischiato ad antibiotici e cortisoni... lascio che la fantasia faccia il suo,
ma vi comunico che ho perso  quasi 2 kg in un giorno!

...ma oggi sto bene, e spero potremo recuperare di qui a breve!

vi comunico che, fino ad ora, il 3 davanti, mi piace moltisssssimo,
e che, probabilmente, è proprio vero-vero, che il meglio deve ancora venire!

venerdì 15 maggio 2015

...poi la faccio finita, lo prometto!

Mancano pochissime ore al mio compleanno, che sarà domani, per chi ancora [e mi chiedo come diamine abbia fatto...] non lo sapesse...

Quindi sarà l'ultimo post commemorativo al 2 davanti, e poi inizierò a godermi quel meraviglioso 3 che mi aspetta e mi spetta di diritto...

Cara Patalice quasi trentenne
Innanzitutto, ti faccio i miei complimenti: sei ancora un gran bel prodottino! 
Beh, non sembri più una pischella, è chiaro, 
ma se dichiari 26 anni, il rischio che ti credano, c'è. 

Mi pare che le cose "grosse" che si fanno e si hanno nel decennio col 3 davanti, tu le abbia già tutte: 
Un marito ce l'hai, un mutuo, per la casa che volevi, pure, un meraviglioso cane che ti riempie di peli la casa, ed un posto fisso, anche...
Hai rischiato la pellaccia,
una volta con prepotenza, ed un'altra non per scherzo,
ma ne sei uscita illesa.
Ergo, hai già capito che nella vita ci sono cose importanti,
e cose delle quali puoi e devi fregartene.   

Scelte o circostanze, il dado è tratto, 
quindi puoi star serena, 
hai dato il tuo tanto di iper maturità, n
el decennio, che ti appresti a lasciarti alle spalle, 
mentre, in questo,
hai da fare una retromarcia da "Ritorno al futuro", 
e compiere i grandi passi dei ventenni, 
che tu ti sei persa, 
ma che ora devi, di diritto, andarti a riprendere! 

La laurea.
Devi laurearti cazzona che non sei altro! Ma ce l'hai un idea di quanto, inutilmente, tu stia sprecando tempo e denaro!? 
No, beh, quando vuoi eh... 

La sbornia.
Vera però!
Mica che ti tiri indietro per questo motivo o quest'altro! 
E bevi, no!?
Che se anche per una sera perdi il controllo, ci sarà chi veglia su di te, e non farai pipì in nessuna fontana, e non cavalcherai alcuna statua in giro per Brescia e provincia!

I Viaggi.
E' appurato che lontano da casa,
le possibilità di stare male siano le medesime che dentro casa, 
giusto?
E allora vai!
Parti, prendi vedi vivi...
Che i soldi miglior spesi, li spendi nei negozi lontani dalla tua solita cerchia,
che le cene più gustose, le consumi nei ristoranti che non frequenti ogni weekend,
che l'importante non è il viaggio, ma tornare con la testa piena di ispirazione.
[quest'ultima non è mia, ma di Rtl102,5]

Fai davvero quello che vuoi.
Non che questo consiglio ti serva davvero,
ma alle volte riesci, addirittura, ad essere sensibile e disponibile addirittura tu...
NON TUTTI NE VALGONO LA PENA!

Impiega davvero il tempo come vuoi.
Come sopra,
non ti servirà davvero, 
ma è pur vero che troppo spesso preferisci compiacere 
rispetto che essere felice felice... 
Ecco, fai come gli scapestrati ventenni...
S B A T T I T E N E!

Ti ho detto tutto, credo.
Qualche cosa me la sarò scordata, 
sai com'è, l'età...
Sono consigli che ti danno in tanti,
ed ancora in più sostengono di aver imparato "troppo tardi" queste cose...

Io credo non ci siano mai appartenute,
perché siamo sempre state troppo ligie.

...è ora di finiamola!
L'egoismo lo pratichiamo meno di quanto ce lo affibiamo,
la libertà la professiamo più di quanto non ne godiamo,
il divertimento lo abbiamo posposto troppo a lungo... 

Buon TRENTESIMO compleanno Patalice! 

invest in yourself... che è più meglio

Fate un favore a voi stessi. Imparate a stare da soli. La qualità del vostro tempo, della vostra solitudine, del vostro peso sociale, ...