Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2016

ci sarà l'andata ma pure il ritorno non è male...

Immagine
Venerdì sono partita.
Partita per Bolzano.
Andata a fare un giretto per i mercatini natalizi.
Accompagnata dalle mie ragazze...

Perché noi, l'ultimo weekend di novembre,
noi andiamo a Bolzano,
solo noi tre...

Alloggiamo sempre nel solito albergo,
ceniamo nei soliti due bellissimi ristoranti,
viviamo i soliti tre splendidi giorni.

E tra le bancarelle,
bellissime, anche se sempre uguali l'una all'altra,
piene di nanetti, di alberelli, di cose cicciose e deliziose da mangiare,
abbiamo trascorso ore ed ore,
interrogandoci su cosa andasse regalato a chi,
chiedendoci se ci fosse più o meno gente,
ridendo per i look montagnini e per le mise azzardate...

Le mie donne sono sempre loro.
Con i capelli più lunghi, più biondi, più lisci...
con le rughe che segnano più marcatamente l'andare del tempo,
ed il carattere che si fa più difficile da gestire...

Ed io sono diversa da chi ero.
Con i capelli più rossi, che ricrescono veloci...
più anni negli occhi, ma con lo sguardo più acces…

...se la risposta è AMORE, la domanda qual'è?

Immagine
A volte se lo chiedeva eccome, se valesse la pena di innamorarsi.

Il batticuore, la progettazione, quello spazio sospeso e non visto da nessuno, che solo due che provano le stesse cose, sanno esistere.
Se lo chiedeva e poi chiudeva stretti stretti gli occhi, per non far passare la luce, per non farsi trafiggere dal vero, che la notte si sa, a certa gente porta più meditazione e tribolazioni, piuttosto che sogni e riposo; mentre il giorno è la resa dei conti, il nero su bianco delle elucubrazioni pantofolaie, che si esauriscono nel fumo del caffè, che esce dalla moka al mattino.
Si era innamorata si. E aveva fatto tutto quello che una persona innamorata giudicasse normale fare; tipo cambiare abitudini e prendere a sorridere e ad essere gentile con tutti per niente.  Cose così. Aveva spinto sull'accelleratore, perché era normale, che così fosse. Perché l'amore passeggia con il cuore leggero ed il passo giubilante, solo per chi lo vede da fuori, che chi ci sta dentro lo sa benis…

...mica un complimento...

Immagine
Vivere è un atto di fede.

Cavolo, come mi piace questa frase.
Non che l'abbia inventata lui, ma a me riporta il titolo di una canzone del Liga che amo follemente, e che prima o poi tatuerò addosso, è solo questione di tempistica, per stabilire il quando. 
Voi come ve la dibattete con la questione fede?
Siete spirituali? Avete un vostro Dio, una vostra religione guida? Vi prendete il comodo che c'è, ritagliando a vostro uso e consumo il buono che fa per voi, e scartate il resto?
Io si. Si a tutto. Mi sento spirituale, ho Dio, e lo santifico a modo mio, scansando i lati burocratici di un dogma che, così come mi è stato insegnato, non mi piace. 
Semplice, un po' banale.
A volte, spesso, gioco col destino, con la casualità, coi punti di domanda sospesi ed inverificabili.
Se esce dispari, succede quello che spero, se esce pari no.
Un metodo oggettivamente autorevole, come una vincita ragionata al lotto. ...poi nel soggettivo, io, in certi momenti, non so scindere o prescindere…

25 novembre, oltre il Black Friday c'è di più

Immagine
...è la giornata contro la violenza sulle donne...

Che lo si sa, se fosse un mondo che fa un attimino meno cagare, non ci sarebbe nemmeno bisogno di un 24 ore, per rammentare che le donne non vanno picchiate... a meno che non abbiano gusti alla Anastasia di "50 sfumature", e quindi consenzienti e felici di prendere due sculacciate sul deretano. 
Ma siccome è un mondo che fa cagare, c'è bisogno di ricordarlo, di sottolineare che bisogna mettercela tutta, ma proprio tutta, per non soccombere al ricatto maschile, ch'esso sia violento in modo fisico, morale o dell'anima.
Io faccio outing: con gli uomini mi ha sempre detto bene bene!
Un padre maschilista, ma innamorato della sua famiglia; amici che mi hanno sempre portata in palmo di mano, sopportando di me cose che non sopporterei di loro; relazioni con scambi di fluidi soddisfacenti (quasi sempre... quasi tutte...) senza ripicche o danni permanenti; compagni che mi hanno amata senza "se" e senza "ma&…

Vibrante appuntamento rosso...

Immagine
...siamo così, dolcemente complicate, sempre più emozionate, delicate...

Parafrasando una vecchia, ma sempre meravigliosa canzone di Ruggeri, penso ad una settimana fa...
Io, e le Fit-girls, a casa di una, nella nobile occupazione della Daphne V... 
come che cos'è!?
Allora, avete presente le dimostrazioni della Tapper o della Avon, dove una simpatica dimostatrice si fa in quattro per presentare l'ultimo ritrovato in fatto di conservazione dell'affettato, o della crema migliore per assorbire la ruga di espressione!?
Ecco, Daphne V è una riunione nella quale vengono esposti mille tipologie di vibratori e di intrattenimenti erotici: dalle manette in tessuto, al frustino che lascia cuori sulla carne, fino ad arrivare a gel che si leccano vicendevolmente... 
La nostra Caronte, si chiama Simo Vibrante, una voluttuosa signora dalle forme generose ed i capelli lilla, che spiega tutto senza il benché minimo taboo, anzi con dovizia di particolari ed assenza di vergogna... 
Siamo tut…

Pruriti mentali che passano di qua

Immagine
...allora patalice, 
Tu cosa ne pensi dell'olio di palma? Tu quando ti deciderai a laurearti? Tu quando farai figli? Tu quando smetterai di essere viziata? Tu quando ti deciderai a trovare il tuo posto nel mondo? Tu quando la pianterai con tutto questo shopping? Tu quando accetterai di crescere?
Sempre Domandano sempre le stesse cose Chiedono continui ragguagli sulla tua esistenza, imponendoti di smettere e di fare, in un can can di illazioni e biasimo.
Come se, riempire le falle a una vita che non è perfetta e protetta, potesse in qualche modo arricchire i fautori indagatori, di chissà quale pseudo titolo.
Per capirci, non è che se mi chiedi quando procreo, rimango incinta per meriti tuoi, capiamoci!
Vorrei domande meno insistenti, o gente più disinteressata, che la dicotomia del "si stava meglio, quando si stava peggio", a preso via via ad assomigliare sempre più alla realtà che vivo.
Perché avete smesso di chiedermi cosa mangio a colazione, o se preferisco cena o cinema, o se sogno…

Esperienze handmade esaltanti

Immagine
Lunedì sera vado ad un corso di restyling con la Simo, la mia amica mammissima più di vecchia data.

Ora, ammetto che ai blocchi di partenza arrivavo stra colma di pregiudizio e di dubbio: non sono brava con l'handmade, anzi sono proprio scarsa.
Tuttavia, io e la Simo abbiamo giusto questi frangenti per stare insieme, senza lavoro mio che stressa e figli suoi che reclamano; ergo approfitto di queste parentesi come dell'oro.
E niente, abbiamo trovato sta fanciulla geniale, la Pistacchia, che organizza corsi sempre allettanti, mischiandoli con uno stile ed una simpatia, che mi ha conquistata fin da subito. 
Decora il legno con colori e lana.
Cagata direte voi. E qui casca l'asino. Innanzitutto, perché a pensarci non siete stati voi, ma quel geniaccio sbirulinoso della Pistacchia; e poi perché accostare queste tecniche è un lavoro solo apparentemente semplice.
E niente, arrivo in questo gineceo meraviglioso, e mi sento avvolgere di chiacchiericcio comaresco e di volti belli d…

Cinemosamente ottobre

Immagine
Ad ottobre ho visto pochi film.
Vai a sapere il perché. Che solo 4 dovrei averli visti al cinema, con Jn, e quelli sono presenti all'elenco... mancano quelli casalinghi, ma la colpa è delle mille serie tv, alle quali mi appassiono... 
Comunque, senza cincischiare oltre, ecco il cineracconto del mese andato, con buona pace della sottoscritta...
CAFE SOCIETY Woody Allen avrà pure mille anni, ma non allenta la presa di un centimetro. E così ci sforna l'ennesimo film, che ennesimamente aspettiamo cum gaudio. Ormai, i veri fan lo sanno: una volta butta bene, una volta no. Smessa la musa Emma Stone, si prende in carico l'ex idola dei teenagers, Kristen Steward, e qui casca l'asino. Tralasciando che a me, non piace, perché monoespressiva, il fatto è che l'ex eroina di Twilight, ha canoni perfetti per gli anni 90, grunge smorfiosa e ribelle... cocchio cdntra con le atmosfere degli anni20?! Molto più riuscita la scelta del nevrotico protagonista maschile, Jesse Eisenberg, ch…

Non prigioniera del passato, ma architetto del futuro

Immagine
Andata senza ritorno.

Spaventoso.
Il concetto, non la voce della Giusy Ferreri.
Fare le valigie, prendere ed andare. Per dove? Non ha importanza. Tanto più che l'unica cosa che conta è allontanarsi.
Non tanta paura di quello che potrebbe esserci, ma di ciò che mi mancherà per sempre.
Pavido. Atteggiamento pavido. E riottoso. Si, riottoso, perché tormento cuore anima e cervello, mi ci accapiglio veemente, senza cambiare alcunché. 
Stanca. Alle volte sono molto stanca. Molto più stanca di quanto io non possa apparire, con le occhiaia camuffate dietro un correttore verdognolo, che ne combatta il viola. 
Ti vedo felice. O lo sei davvero, o lo dai a vedere in modo sorprendentemente realistico. Allora ho vinto io. Io, che ho sempre detto che ognuno ha i suoi problemi, e che mostrare i propri è una debolezza sgarbata, perché l'entità sta nella persona stessa, e non sappiamo tutto di noi stessi, figuriamoci se possiamo indovinare le vite degli altri.
Chi te l'ha fatto fare. Non è…

il tag che piacerebbe alle fashion blogger ma che ho scritto io

Immagine
Non so dove ho preso questo tag, non so nemmeno a chi gliene freghi qualcosa, a parte a me stessa che amo il suono della mia voce, però siccome sono egocentrica e non ho idee grosse grosse, riprendo queste cose da pseudo fashion blogger, e vi metto al corrente di cose buone e giuste, e inutili e superficiali. 
Perché di cose buone e giuste, inutili e superficiali, la vita è piena e bella e ricca e ci solleva da tutte le cose brutte, o almeno così pare.
La mia divisa attuale: Leggins, maglione largoso e tacchi alti I colori: tantissimo grigio, un pizzico di viola, nero a tratti  Scarpe: alte, anzi altissime... e molto eccentriche.
Gioielli e accessori: Borse enormi, piene di tutte quelle cose che sostanzialmente non servono quasi a nulla, ma che non avere con me, mi getterebbe nello sconforto più totale. Orecchini piccoli e brillantinosi, di colori vari solitamente abbinati con ciò che indosso. Sempre: Orologio da uomo, dal primo gennaio intimo perennemente coordinato, pigiama quando vado a …

Donald (non Duck) for president

Immagine
Lo sdegno per la vittoria di Trump è direttamente proporzionale all'incapacità italica di prenderci le nostre responsabilità.

Facciamo tanto i disperati, e poi ci accontentiamo di sottostare al potere di un governo che non abbiamo scelto, e che non sta risollevando il Paese dalla mano di cemento, che lo fa stagnare.
Irrisorie quisquilie di un popolo che non merita la libertà del quale gode.
Se mi spiace che una donna non sia a capo della più grande potenza del mondo? Si, assolutamente si, ma la Clinton non meritava questo primato.
Non ch'io sia felice di vedere quella parrucca gialla, guerrafondaia e facinorosa, al comando.
Doveva vincere il meno peggio, visto la scarsità epocale dei due elementi, e non so se si sia avverato il mio auspicio. Siamo qui. Inizio novembre, ad un passo dalla fine dell'anno, con un 2017 profondamente destabilizzante a strizzarmi l'occhio, che mi spaventa e mi stuzzica al contempo. 
31 anni dei quali, l'ultimo, trascorso a farmi più doma…

Felicità istruzioni per l'uso... più o meno

Immagine
...c'è stato un tempo in cui, se era fidanzato, non lo guardavo nemmeno...

...poi è arrivata l'attenuante, se sta con una, non ci deve convivere o esserci sposato...
...abbiamo scavalcato il, va bene se non ha figli, altrimenti no, perché io le famiglie non le distruggo...
...per capitolare al, mi va bene tutto, basta che respiri! 
...anche gli abeti lo fanno... Respirare intendo. ...così, per informare..
Che poi dico dico, ma sono così pure io, eh... Cioè, dando un valore supremo all'amicizia, se c'è un rapporto amicale con la donna di quello che mi piaciucchia, mi fermo a questo step, non volendo mai e giammai che diventasse storia da strappalacrime tra me e la mia amica.
...tuttavia, se l'altra mi è sconosciuta, non vedo perché dovrei esserne io a preoccuparmi. Mi approccio ad un uomo dotato di intelletto, no? E allora sarà lui a decidere.
Si, cinica. Consapevolmente cinica. Ma per me la via per la felicità non è comoda, non è di quelle dov'è il percorso è i…

...c'è una forza più efficace della bomba atomica, quella di volontà...

Immagine
Se ti annoi in coda, e la eviti non partendo mai per il weekend; non scoprirai mai quanto viaggiare sia bello.

Se hai paura della cellulite, ed il chilo in più sulla bilancia ti terrorizza; non godrai mai della coccola del cioccolato sulla lingua.
Se preferisci privarti del futile, senza l'eccesso inutile e lascivo del superfluo; potresti vivere una vita concretissima ma colma di noia.
Se l'inerzia pigra dell'autunno, ti lambirà relegandoti al divano; non gioirai mai dei colori delle foglie che cadono.
Se scegli una solitudine meditata, dove non c'è nessuno che possa farti male; non conoscerai mai il colpo di vuoto che regala una visita inattesa.
Se preferisci perpetrare un "no", carico di consapevolezza, che non si abbandona al certo per l'ignoto; finirai per perdere il brivido del "si", e le sue connotazioni operose.
Non ho mai veramente deciso, che agire sarebbe stata l'azione migliore, ma ho preso coscienza su quale e quanta desolazione,…

Pillole a cavallo tra ottobre e novembre

Immagine
* sono stata sui Navigli, che trovo semplicemente meravigliosi, e che non vedo l'ora di rivedere di domenica mattina, mentre c'è anche il mercatino delle pulci;

* il mio travestimento halloweeniano da Mercoledì Addams, è stato un vero successo;
* la SuperMamma mi sta facendo una capa tanta, cercando di convincermi a lasciar crescere i capelli, la convinzione però ancora non ce l'ho...;
* ho messo a dieta RDog, è un'impresa! l'idea di stare a stecchetto, non lo aggrada minimamente;
* l'insonnia si burla pesantemente di me: mi fa dormire sonni pesanti quando la sveglia incombe, e mi tiene sveglia tutta notte quando il giorno dopo è festa, o io non lavoro;
* stamattina devo fare 36mila telefonate, avere riscontri positivi, iniziare a lavorare sui nuovi progetti che mi hanno commissionato, però sono ancora qui a pucciare l'ennesimo biscotto, nell'ennesima tazza di caffelatte della giornata;
* ultimamente mi sto allenando bene bene, sebbene abbia posposto l…