Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2016

gli auguri li faccio a me... che ne ho di bisogno!

Immagine
Caro 2016
Hai fatto cagare.
Te lo dico perché in questa sede, l'ho già ribadito più e più volte, e perché mi pregio dell'essere un personaggino sincero, quindi era doveroso dirtelo vis a vis.
Cosa tengo di te? Un inizio di presa di coscienza, che si svilupperà in tutta la sua potente prepotenza nei 12 mesi che verranno, e anche se non ho letto Paolo Fox, mi auguro gli astri mi strizzino l'occhio.
Che non è vero e non ci credo, ma male non possono fare, o no!?
Mi tengo la paura. Perché esorcizzarla, allontanarla, eliminarla, fustigarla, ignorarla, debellarla, non è servito a nulla, e quindi faccio quella che la attraversa, se la fa amica, e ci viaggia accanto.
Che almeno la paura ti fa sentire che hai buoni motivi per perdere, e se perdi è perché possiedi. Ed io ho voglia di possedere.
Essere o non essere, questo è il problema.
Essere l'ombra della Patalice che potrebbe essere, fingendo dentro una vita non mia, che non solo non mi piace, ma non mi somiglia nemmeno, sol…

...ai poster e ai 12 mesi che verranno l'ardua sentenza...

Immagine
...non mi piace fare pronostici per l'anno che viene, così come non amo mettermi a fare buoni propositi...

La scaramanzia mi tira indietro la mano, facendomi tentennare dal fare o non fare, ma dato questo 2016 da panico (...e non in senso positivo...) le chiacchiere stanno a meno di zero: mi posso permettere quello che voglio! 
È il penultimo post dell'anno. Un anno bisesto e funesto. Un anno che si è portato via personalità importanti, e che ha portato via a me una grossa fetta delle mie certezze.
Ho aperto l'anno tra Genova e Milano, in weekend stra vissuti e stra viziati, che tolgono la misura e regalano emozioni. 
Poi sono stata ricoverata, presa per i capelli a causa di una pancreatite dolorosissima che per tutto l'anno non ha fatto che rompere le palle, facendomi sobbalzare ad ogni doloretto, e non più tardi di un paio di settimane fa ha sollevato la testa nuovamente, abbassando drasticamente la mia. La dicotomia tra il viaggio e l'impossibilità di viaggiare, mi fa …

...ed anche il Natale ce lo siamo levati dai pensieri...

Immagine
E' il 27 dicembre.

Questo significa che Natale e Santo Stefano, ce li siamo lasciati alle spalle.

Non ho fatto nemmeno una foto, non un selfie festoso che facesse concorrenza agli altri ottomila, pubblicati da chiunque sui social.

Non l'ho fatto con consapevolezza, non è che mi sia scordata, è che non avevo particolarmente voglia di rivedere queste feste... di vedermele riproposte in chissà quanti e quali salse nei giorni, mesi, anni a venire (...sempre benedettissimi siano facebook, e la funzione "ricordi"...), e così ho fatto a meno.

Tuttavia sono stata bene.
Ho avuto gente cara attorno a me.
Ricevuto meno attenzioni ma più presenza fissa, e questo è quello che mi devo accontentare di festeggiare... nel senso che alla fine, non si riduce un po' tutto alla famiglia che ci costruiamo con le nostre manine d'oro? Non vorrei suonasse male o strano, ma mi sono accorta che saper di poter contare sulla costante, è una cosa che fa bene... durante feste di disturbi mental…

Countdown e christmas loading

Immagine
Non bisognerebbe MAI prendersi troppo sul serio.

Nella vita in generale, a Natale avete un sacco di motivi in più per non farlo.
...ergo dissotterrate dal buongusto e dal ridicolo, tutti quei maglioncini arricchiti dalle renne di Babbo Natale, gli occhialoni da sole glitterati, le musichette che nemmeno la Pausini si è risparmiata, e godete di atmosfera nataliziosa.
Mandate a farsi friggere la dieta, ed accettate l'ennesima fetta di pandoro, il trecentesimo pezzetto di torrone, l'innumerevole biscotto travestito da calza natalizia, ed innaffiate tutto d'alcol, che essere alticci durante le feste fa fasto.
Rimanete fedeli a voi stessi, quel tanto che basta per, come nel mio caso, non accettare che la frase "All I want for christmas is you" sia al centro del vostro credo sotto il vischio; di contro, siate tanto generosi da offrirvi di rispettare che questo sia il dictat altrui, mettetevi un fiocco sulla testolina e datevi, risparmiando eventuali soldi, che potete inves…

...ed inizia il download per il 25...

Immagine
Il Natale sta arrivando moooooolto velocemente.

Sarà che io quest'anno sono partita tardino, nel senso che non ho sentito molto lo spirito natalizio, e mi sono lasciata travolgere dagli eventi, che mi hanno spintonata fino al 22 dicembre, senza quasi ch'io me ne rendessi conto.

Nessun grosso problema, ci mancherebbe, sto recuperando a spron battuto, però, certo, un po' fa strano di non essermi goduta al mille x mille tutta l'atmosfera della quale avrei potuto bearmi, come faccio praticamente ogni anno in questo periodo.

Certo avrei anche potuto darmi una svegliatona prima... ma non piangiamo sul "Christmas Loading" passato, e rendiamo belli pieni questi giorni che mancano, e che potrebbero davvero essere i migliori di tutti.
...perché no?!

Giusto perché non vi ho servito sufficienti dettagli sul mio iter natalizioso, doverosissimo un piccolo sunto dell'atmosfera natalizia che pervade la sottoscritta.

I regali li ho finiti tutti...
Ho cercato di fare i pac…

Oh oh oh

Immagine
Ho messo il vestitino natalizio al blog.
Ho iniziato, su instagram, a fare i collage di desideri natalizi che vorrei ricevere. Ho praticamente finito di comprare i regali per gli altri, anche se laddove non me li hanno incartati, intravedo la disperazione di (miei) pacchetti orripilanti. Ho deciso il menù del pranzo del 25, che quest'anno sarà mio compito. Ho programmato le cene che devono essere fatte, quelle alle quali non si può "sfuggire", che sono decisamente meno rispetto il solito, anche perché io e Brivido ce le siamo suddivise, non imponendocele vicendevolmente.
Il Natale può avere inizio. Sono pronta.
È vero, sto iniziando tardi a farmelo piacere, per mea culpa, mea culpa, mea grandissima culpa, ma è un anno bisesto, che ha scatenato il suo essere funesto tutto insieme, e non è la cosa più semplice del reame farci i conti.
Però ho deciso una cosa, una cosa "comoda" che non mi fa affatto onore: vivrò in una bolla festiva da qui al 6 di gennaio almeno, (anche s…

la matematica degli auguri

Immagine
Non ho mai fatto volare in aquilone.

Ne ebbi voglia due volte: la prima quando ricevetti la videocassetta di Mary Poppins per un non so quale festività, la seconda quando lessi "Ladro di aquiloni".
Però non l'ho mai fatto, ne al tempo ne ora.
...mai...
Ci sono parole che fatichi a pronunciare, perché ti è difficile immagazzinarle e comprenderle fino in fondo.
O forse solo perché alla fine non le senti proprio tue - tue, e ci rimbalzi dentro, tu, prima che lo facciano loro in te; e, a pensarci bene un attimo, per me "mai" è forse la più difficile, successiva forse solo a "sempre", ma solo forse... 
Il fatto di essere stata una ragazzina già vecchia, con tutte le controindicazioni del caso, mi sta facendo essere un'adulta insoddisfatta... latente e manchevole in certi parti, altrimenti indispensabili da viversi.

Vivo il rimpianto di un'adolescenza lasciata a marcire in un ruolo (quello della cattiva/rigida/antipatica), e la giovinezza rubata da un bru…

di giustezza al mattino

Immagine
Mi piaceva un sacco la canzone dei Tiromancino, quella che partiva dicendo che:
"...le incomprensioni sono così strane, sarebbe meglio evitarle sempre..."

Non posso esimermi dal dire che a me, i pri pro quo affascinano, la diatriba lessicale è un campo dove sfoggiò le armi migliori, e la discussione è la mia personalissima fonte della giovinezza, perché mi tiene gioiosamente energica. 
I rapporti umani sono emblemtici.
Più ti ci scartavetri il cervello, meno arriverai a qualcosa di senso compiuto.

Un po' come in tutte le situazioni della vita, che l'abbiamo già soventemente detto, l'unica cosa ad andare secondo i piani, resta sempre l'ascensore!

Sebbene sia lecito dire che impegnarsi per ottenere, sia cosa buona e giusta, la vera verità è che le miglior cose della vita, accadono da sole, senza il benché minimo sforzo.

...è (scusate il francesismo) un'inculata di traverso, diciamocelo, ma è comunque un dato di fatto!
e davanti all'evidenza, anche una ba…

Today is the (christmas) day

Immagine
Che il Natale è bello.
Perché esprimi desideri che puoi credere davvero vengano ascoltati. Perché se non c'è magia al 25 dicembre e dintorni, quando caspiterina ci puoi far affidamento?!
Certo, la storia del desiderio, della speranza, della richiesta, deve avere un certo fondato fondamento, non è che puoi esprimere alla calcio cavallo, strizzando gli occhioni e sussurrando "ti prego-ti prego-ti prego..." che non avviene nessun miracolo sulla 34esima strada, che non c'è Frank Capra che tenga. 
E nulla, stavo su facebook, e riflettevo su questa cosa, ed ho pensato al tempo e al tempismo, concetti imprescindibili, e ho postato due righi semplici: Il presente. Io mi concentro sul presente. 
Promemoria caustico, senza se ma o però.  Semplicemente un perentorio, ricordati di te, adesso e qui.
Mi piace. Mi piace l'idea che, ovviamente, dovrò occuparmi e preoccuparmi per il futuro, ma no oggi no, da qui alla fine dell'anno, giorno per giorno, sempre ballando, non pr…

...dicembre... preludio di un natale lamentoso

Immagine
Dicembre è un mese pazzesco.

Quel mese in cui ti viene voglia di essere felice, anche se non hai un vero motivo per essere felice.
Sono gli ultimi 31 giorni dell'anno, si tirano le somme, ci si fanno un po' di paranoie, si vorrebbe ma non si può, ci si prepara per l'arrivo della festività più spettacolare del mondo, si fa finta di essere più buoni, si crede che sia possibile credere nelle cose che diventano speciali a tratti miracolose, e può anche accadere che le cose sembrino le migliori di tutte... nella speranza durino e restino tale!  ...poi arriva il 26 in quattro e quattr'otto, e a me viene una trisctessa esistenziale che ve la raccomando!
Comunque, siamo al 5, mancano 20 giorni ed io non ho ancora allestito le cose nel blog...
Non c'è ancora l'atmosfera natalizia che meriterebbe d'esserci...
E forse ho il cuore un tantino più pesante di quanto non vorrei...
Che io mi auguro sempre di stare a mille in questo periodo, e invece quest'anno va diver…

film di novembre... i penultimi dell'anno, prima di buttarsi nel turbinio cinematoso di natale e dintorni

Immagine
ANIMALI FANTASTICI E DOVE TROVARLI
Va beh, per una che quest'estate ha fatto incetta di tutta la saga di Harry Potter, in meno di 2 mesi e mezzo, era scontata la voglia cocente di andare a vederlo!
Che dire? E' un gran bel primo film di una saga che promette faville...
La storia non la conoscevo per nulla, avevo un bel po' di aspettative, e non sono state certo aspettative mal riposte, sapevatelo! Il protagonista, è carino, bravino, simpaticoso, però a me non è mai scattato il colpo di fulmine per Eddie Redmayne, nemmeno quando ha vinto l'Oscar, figuriamoci ora... tuttavia, il suo Newt Scamandro, è autorevole. Ah, io ho trovato una nuova idola in Porpentina Goldstein, e dopo Luna Lovegood pensavo non sarebbe mai accaduto!

DARK PLACE: NEI LUOGHI OSCURI
Torni da Bolzano, fai l'albero di Natale, addobbi la casa come fosse un negozio il 21 dicembre, e poi ti siedi in poltrona e sull'on demand trovi questo film con Charlize Theron, uscito l'anno scorso, e che avr…