Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2017

fuck fuck you you

Immagine
...e fu così che Patalice si conquistò degli "Haters", quei simpatici guasconi che trovano alquanto spiritoso il fatto di rompere le palle con commenti anonimi, quasi sempre poco propensi alla simpatia, ma molto inclini all'insulto gratuito.

La mia amica Giovanna, GDN blogger di esperienza conclamata, nonché strizzacervelli, mi ha detto che fa tutto brodo, bene o male, l'importante è che se ne parli... e poi se c'è chi ti odia, è perché hai visibilità...

Io non so se sia come dice lei, ma so che questi fantomatici spiritosoni nascosti dietro l'anonimato, mi strappano risate per i loro palesi intenti bellici, perché mi fanno credere non abbiano proprio una beata da fare.

Personalmente, ho cancellato certi loro commenti, reputandoli inadatti ad essere letti, non perché volgari, ma perché privi di qualsiasi senso... cioè, perché dover darmi parole gratuite, allargandosi all'insulto anche versus i miei amici blogger, tipo il Mozzino?

La rete è (anche) questo…

sopra le righe... io

Immagine
Oggi dedichiamo un minuto di silenzio alle manie che fanno di me, una persona con connotazioni negative.

Approfittatrice
Banale
Prevedibile
Ordinaria
Mediocre
Corruttibile
Sciocca
Viziata

Abbasso la musica per parcheggiare.
So perfettamente che non serve, ma senza musica, o con la musica bassa bassa, mi sembra di parcheggiare mille volte meglio.
Che Nikky Lauda sia con me.

Mi schiaccio i punti neri.
Tutte le sere passo una mezz'ora buona in bagno, e mi dedico a pinzetta e strizzaggio...
Tra peletti superflui e fastidiosi inestetismi della pelle, io mi torturo senza pietà, come l'ultima adolescente rimasta da "Non è la rai"!
...e sebbene sia consapevolissima del fatto ch'io possa solo peggiorare la faccenda, ogni sera mi ci dedico pedissequamente a dir poco!
Che EstetistaCinica sia con me.

Sono la regina delle Profumiere.
Una Profumiera, senza tagliarvela giù troppo soave, è un donnino che fa un po' la scemina con chicchessia, ma che poi, quasi si scandalizza s…

solo un bacio, dopotutto...

Immagine
Così.
La baciò così.
Senza che lei si aspettasse che lo facesse, lui l'aveva fatto.
Se era stato un bel bacio? Oddio... Chi può attribuire un voto a un bacio?
Lei sicuramente no,  non poteva. Era il primo. Ed era successo.
Attonita da se stessa,  da quella cosa così maledettamente attesa, che si era bruciata in un paio di buffi istanti...
Ehi tu! Destino, Fato, Supremo, ridammi il mio primo bacio, perché questo non poteva essere davvero il mio primo bacio.
A lui poi...
Non che avesse nulla di storto, ma non era uno al quale pensare mentre ascolti le canzoni d'amore; non uno che puoi sognare di vedere ed avere fretta e voglia di farlo...
No quello no.
Eppure,  quello era stato il suo primo bacio, e non c'era possibilità di revoca, nessun secondo tentativo da implorare; quello punto basta e stop.
E per tutta la vita, se le avessero chiesto del primo bacio, lei avrebbe dovuto tradurre quella patetica scena. Per tutta la vita.
Aveva voglia di piangere.
Lui la guarda imbarazzato, le z e le s gli esc…

just breath

Immagine
Sarà una settimana di quelle che uno dice "Oh, ma c'hai tutto te da fare?"

E la risposta sarà si.

E' iniziata la maratona benefica per raccogliere fondi per la Lega Italiana Fibrosi Cistica, che ho iniziato ad organizzare nella società sportiva della mia famiglia, e che, attualmente è alla sua sesta edizione, ed io sono frenetica e felice.

C'è una maglietta benefica, ci sono i biglietti della lotteria, le torte fatte in casa, eventi speciali, e corsi stratosferici che fanno sudare e ridere.

Ci sono amici meravigliosi che si sono messi in gioco, e che hanno sacrificato giorni liberi e compensi doverosi.

Ci sono altri amici che comprano magliette e ci fanno una pubblicità su facebook che non ne avete idea.

C'è una camminata benefica domenica, che ci toglierà le energie, ma che ci troverà uniti, e commossi, come ogni anno.

E ci sono quei 32 anni, finalmente festeggiati come Dio comanda.
Tra un pranzo con la "famiglia d'origine": io, la SuperMamma,…

siamo la nostra apparenza

Immagine
Il Brescia Calcio si è salvato.

La vastità del cazzo che ve ne frega, sarà a dire poco imbarazzante, ma mi sono venute in mente tutta una serie di cose, mentre stavo in coda per prendere un biglietto in gradinata per Brivido.

Il Brescia Calcio è la squadra della mia città.
La mia città è fatta della più vasta provincia d'Italia.
La provincia è la mia realtà quotidiana.

I miei genitori mi hanno avuta che erano giovani.
Piuttosto giovani, a metà degli anni 80.
Ed impegnati, incredibilmente impegnati.

La SuperMamma è rimasta incinta che aveva convinto da un annetto scarso Paparotto Gigiotto ad aprire la palestra, non erano che fidanzati, squattrinati e senza un tetto sopra la testa.
Io sono arrivata in un lettino improvvisato sul divano della casa dei miei fotonici nonni, tra una poppata e l'altra di un seno che doveva correre tra casa e lavoro, senza avere mai un minuto per se, ed un innamoratissimo padre che si doveva ancora laureare, lavorava 14 ore al giorno, e già aveva dov…

Birthday's girl (ieri)

Immagine
E niente.

Sto mangiando del purè dal padellino, mentre guardo l'episodio di "Beverly Hills 90210" di San Valentino, quello dove Brenda e Dylan vanno a donare il sangue ed i genitori di Kelly e David decidono di sposarsi, perché aspettano un bambino.

Ho una maglietta (troppo) corta con due fenicotteri rosa sopra, ed un paio di jeans (troppo) attillati che mi fanno uscire ciccette e paranoie; ed ho appena fatto il colore, quindi il rosso della mia testolina è più acceso che mai, un fiammifero pronto a fare scintille.

Ed ho 32 anni.
Li ho da ieri e mi piacciono.

I 31 non mi hanno fatta impazzire: stracolmi di difetti e pensieri negativi, sbagli e lacrime.
No, grazie, anche no.

32 anni sono belli da dire e da portarsi addosso.
E sono carichi.
Anche di aspettative mio malgrado, perché lo so che le aspettative sono sempre pronte a fottermi.

Ma chi se ne frega.
Un minimo di incosciente fatalismo, si tira il fiato e ci si butta.
Non via, quello mai.

Mi hanno regalato braccialet…

la mia mamma è differente

Immagine
Ieri è stata la festa della mamma.

Io ho imparato dalla migliore cos'è una mamma...

Mi dava formaggio grattugiato con il miele, la notte, per farmi passare la tosse...
Correva tra piscina e scuola di danza, oratorio e scuola elementare, per farmi nuotare, ballare, andare a catechismo ed istruirmi.
Mi metteva i ciuci colorati alle Superga, e mi tagliava i capelli in cucina, la domenica sera, mentre guardavamo il "Tenente Colombo", che si sapeva sempre chi aveva ucciso, perché lo dicevano all'inizio...

Girava in automobile con me, e Jn, il venerdì sera, con fette di pizza prese direttamente dal cartone, e canzoni stonate urlate a squarciagola.
A Carnevale, ci metteva la tuta da scii sotto il vestito da fatina; e la domenica mattina, ci lasciava guardare la tivù, davanti a Kinder Cereali inzuppate in tazze di latte e Nesquik.
Non ci preparava il pranzo al sacco prima delle gite, ma ci metteva in mano una bella mancia, dicendoci di comprare qualcosa e di non dimenticare…

...come sei cambiata Patalice...

Immagine
Il mio amico Olly le definisce la tomba dell'ormone.
Brivido sostiene siano un'invenzione delle femministe per castigare l'uomo. Io posso dire di NON AVERNE MAI POSSEDUTE.  Jn senza non sarebbe Jn. 
Le BALLERINE! 
Scarpa bassa figa strassa, dice il colto intellettuale bresciano. 
Il trip della ballerina prende il via intorno ai 12 anni, si arena nel periodo zoccoleggiante, e le vediamo riproporsi ai piedi delle ragazze che hanno passato i 27-28, ma solo perché si sono accaparrate un uomo, e si dimenticano di dover ancora avere una parvenza di femminilità passionaria e appassionante... 
Ora, io che non sono stata graziata da centimetri extra dalla natura, essendo poco più alta di un metro e mezzo, ammetto di essere grata a questa condizione di bassezza, perché mi ha condotto a non essere mai indotta in tentazione, dall'acquisto di un paio di calzature anti-stupro!
Ho il mio bel personalino, con tutte le mie cosine al loro posto, sebbene minute e ristrette, e lo porto in…

..." cuore in arresto favorisca i sentimenti"

Immagine
Caro Fede(z)
ti scrivo, così mi incazzo un po'.

Si, hai letto bene, sono incazzata.
No no no, non mi abbindolerai dicendomi che sono magnifica ne che ho più glitter di una giacca di Elton John, perché questa volta sono su tutte le furie.

C'è un social mondo che sta andando a puttane, solo per te e la tua dolce metà...

Cioè, ma ti pare possibile plausibile ed accettabile, quello che hai fatto?

Chiedere alla Chiara (trentenne per chi non l'avesse ancora capito) Ferragni, se accettava di sposarti ninetepopodimenoche all'Arena di Verona, no cioè A R E N A di V E R O N , davanti a non so quanti mila migliaia di miliardi di occhi sberluccicanti di emozioni...

Ma che se fa così!?

Okay, forse tu ancora non sai del nostro amore platonico.
Okay, forse chi si sconcerta del fatto di aver messo in piazza un momento tanto privato, è un mezzo pirla, perché voi siete i nostri Social Heroes prediletti, e ce la dovevate la favola.
Okay, forse tutti questi riflettori puntati, fanno cerc…

vorrei sarei dovrei VERSUS voglio sono devo...

Immagine
...le mie amiche parlano di asilo nido, di camerette da montare e di svezzamento controllato, ed io ho fatto l'ennesimo tatuaggio...

No, non ridete, perché a parte aver già letto sta cosa mille e mille volte, io la sto vivendo. E fa meno ridere.
Ora, io che le aspettative siano il vero cattivo della storia, un po' l'avevo intuito... e mi spiace aver spoilerato a quelli che ancora ci credevano.
Però se tu ti metti in testa una determinata sceneggiatura, non può arrivare il primo stronzo con scritto in fronte "destino" e mandare in vacca tutto quanto, no?
C'è questa insolita movimentazione allo stomaco, che niente ha a che vedere con la digestione, che mi induce a fare ragionamenti profondi.
Ma voi ve li potete anche risparmiare, mollate "Te lo dice Patalice", cambiate blog, e buona notte al secchio...
...se invece siete tra quanti amano martellarsi i metaforici cojioni, modello elettore votante del PD, proseguite nell'interessante monologo scrit…

(NON) romanticamente io

Immagine
Non mi hanno impiantato il gene del romanticismo.

Punto.
Alle volte mi ci impunto, lo richiedo, ne rimprovero l'assenza, e mi faccio venire certi occhi che Bambi se li sogna, ma niente.
Non è realtà, ma una vigorosa reazione allo scarseggiare di romanticismo che mi pervade. 
Pizza, birra, rutto libero e film dell'orrore.
Un cliché. Sono indubbiamente un cliché. Ahimè. E namaste, alè. ...giusto per rafforzare il concetto. E la rima.
Maschiaccio? Non proprio ma anche si.
Io il principe che potesse salvarmi, l'ho scavalcato quando ancora ero ragazzina.
Datemi un cavallo e la calzamaglia, che vado a prenderlo io il mio bello!
Sempre stata io quella che si mostrava interessata e faceva il primo passo.
Okay, poi la facevo pure pagare al poveretto, viziata egoista, egocentrica e pretenziosa, che non sono altro... ma prima... uuuuh, non sapete l'impegno!
E quindi no, niente romanticismo. Che ci ho provato ed ho fallito. Che dei miei uomini ho sempre preferito essere complice …

tra cinema e tv, si vedono sempre tanti film... anche ad aprile!

Immagine
ed ora che maggio, ed il suo tipico freddo polare del tutto simile a quello che c'è a novembre, è cominciato; credo sia giunta l'ora di elencare i film visti nel mese di aprile... 
Ebbene si, ne ho visto qualcuno di carino... poi va beh, di altri, invece avrei anche potuto fare a meno, ma al cinema e davanti alla tv ci ho davvero passato un bel po' di tempo. 
Ditemi che ne pensate, se li avete visti, se di quelli ora su Sky o fuori al cinema, ce n'è che non si possono proprio perdere, accetterò il consiglio... fatevi sotto ragazzacci!

IL PERMESSO 48 ORE FUORI - primo d'aprile al cinema. No, non è un pesce d'aprile, ma un normale sabato sera con la cumpa... eravamo indecisi tra "Classe Z" e questo, che ha vinto; incredibilmente, visto che la scelta doveva farla uno degli gnari, che eravamo convinti parteggiasse per la classica commediola demenziale, con intenti sociali, ma risvolti discutibili, e invece no. Claudio Amendola, dirige ed interpreta questo dr…